Pubblicita'
Pubblicita'

Indici di Wall Street: il Duo Aspetta solo l’S&P 500

Da:
Flavio Ferrara

Tra gli indici di Wall Street, l’unico indice che manca all’appello nell’aggiornare i propri massimi annuali è l’S&P 500, con i tori che cercheranno in tutti i modi di raggiungere il traguardo.

depositphoto wall street

In questo articolo:

Gli investitori degli indici di Wall Street, dopo aver aggiornato i massimi sul Nasdaq e sul Dow Jones, attendono con ansia che l’S&P 500 aggiorni il massimo annuale.

Grafico settimanale S&P 500

Il rialzo dell’S&P 500 di inizio novembre è ancora in corso, con il picco di luglio a 4.607,07 punti a portata di mano, nonostante i rendimenti obbligazionari USA abbiano riguadagnato parte del terreno perso di recente. Attorno a questo massimo, l’S&P 500 potrebbe consolidarsi successivamente. Comunque, una volta superato il massimo annuale, il prossimo obiettivo al centro dell’attenzione sarà il picco di marzo 2022 a 4.637,30 punti.

Al ribasso, un primo obiettivo è stato raggiunto proprio all’apertura di Wall Street a 4.555 punti, ma l’apertura in gap down fa ben sperare in una chiusura in breve tempo. Ciononostante, il livello chiave dei 4.500 punti è ancora valido.

Indici di Wall Street: lavoro di consolidamento per il Dow Jones

Grafico settimanale Dow Jones

Il Dow Jones inizia il consolidamento dopo l’aggiornamento del massimo annuale. ​La scorsa settimana l’indice ha finalmente superato il massimo annuale dei 35.679,13 punti, portando un guadagno mensile di oltre l’8% che probabilmente lascia l’indice vulnerabile ad attacchi ribassisti nel breve termine, anche se per il momento ci sono pochi segnali di un pullback. Un possibile rientro degli orsi sarà contemplato con chiusura sotto il livello annuale dei 35.792,43 punti, con il successivo livello annuale dei 35.069,18 punti come obiettivo di breve/medio termine.

Al rialzo, non si può escludere un tentativo di allungo che porterebbe il Dow Jones a raggiungere la zona dei massimi storici nei pressi del livello annuale dei 36.679,44 punti.

Indici di Wall Street: principio di correzione per il Nasdaq?

Grafico settimanale Nasdaq

Il Nasdaq nella prima sessione settimanale ha formato il minimo di tre settimane a 15.695,58 punti. Per il momento un ulteriore spinta rialzista sembra non esserci, e solamente un consolidamento settimanale sopra i 16.000 punti potrebbe dar inizio una nuova fase di rialzo, con il livello annuale dei 16.513,87 punti come obiettivo messo nel mirino dai tori.

Al ribasso, l’attuale posizionamento non esclude una continuazione della fase ribassista, con il supporto dei 15.500 punti che rappresenta l’obiettivo di breve termine degli orsi.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'