MarkCarney

    Il rischio geo-politico in diminuzione, con Carney e la sterlina sotto i riflettori questo pomeriggio

    mese scorsoDaBob Mason

    Oggi, in precedenza:

    Non vi sono stati dati statistici rilasciati durante la sessione asiatica questa mattina mentre i mercati continuano a monitorare se ci saranno prospettive crescenti di un attacco militare in Corea del Nord dopo i test missilistici dello scorso venerdì.

    È chiaro che la Corea del Nord non tiene conto della pace mondiale e dell’imposizione di sanzioni più severe in quanto sembra voler sollevare un polverone con l’amministrazione statunitense e creare attriti tra le più grandi economie mondiali, Cina e Stati Uniti.

    Il presidente americano aveva diminuito le sue proposte di sanzione la scorsa settimana, ma ora probabilmente prenderà una decisione poiché l’amministrazione continua a prendere in considerazione la possibilità di un attacco militare, cosa che i mercati non sono probabilmente in grado di acquisire ancora, con la Cina avendo già chiaro come intervenire se gli Stati Uniti facessero la prima mossa.

    Durante la seduta del mattino, c’è stato il rischio che le azioni asiatiche prendano terreno e l’appetito per i paradisi sicuri in declino in vista della partecipazione di Trump all’ONU martedì.

    Per la settimana il dollaro australiano sarà sotto i riflettori, visto che i sondaggi elettorali suggeriscono che i canditati sono troppo vicini per dichiarare il probabile vincitore di queste elezioni di sabato prossimo, i mercati in cerca di status quo.

    Per il resto della giornata:

    È una giornata abbastanza silenziosa nel calendario economico, con le statistiche chiave attraverso la giornata limitate ai dati preliminari sull’inflazione di settembre dall’Eurozona, con sentimento verso l’EUR che è in equilibrio dopo l’aumento della crescita salariale del secondo trimestre la scorsa settimana. Le previsioni per l’inflazione di base anno su anno sono in linea con quelle del mese di agosto, con qualsiasi rialzo a supporto dell’euro in vista di una settimana occupata dai commento della banca centrale.

    Mentre le cifre dell’inflazione influenzeranno i mercati, l’attenzione durante la sessione europea sarà sul governatore della BoE Carney, che dovrebbe parlare oggi, con Carney che ha già seguito l’affermazione falco della BoE della settimana scorsa, dicendo che la probabilità del primo innalzamento del tasso in un decennio era aumentato significativamente in un’intervista televisiva.

    La probabilità di un aumento di tasso dipenderà dai dati, che renderà la sterlina più sensibile alle statistiche della prossima settimana, con i mercati che guardano verso la riunione MPC di novembre per innalzare i tassi se statistiche dal Regno Unito continuino a rimanere positivi.

    Al momento del rapporto, la sterlina è scesa dello 0,27% a 1,3557 dollari, con un possibile ritorno a 1,36 dollari, secondo le statistiche, anche se Carney è sempre in grado di produrre un rally.

    La giornata tranquilla sarà probabilmente positiva per il dollaro, con le cifre sull’inflazione di agosto che prevedono di sostenere un FOMC falco, mercoledì, con la probabilità che l’aumento del tasso di dicembre salga al di sopra del 50% a seguito dei dati di giovedì.

    Al momento del rilascio del rapporto, l’indice Dollar Spot è cresciuto dello 0,14% a 92,002, senza statistiche dagli Stati Uniti da considerare durante il giorno, mentre i mercati continueranno a guardare verso Capitol Hill e le notizie su Trump e la Corea del Nord, qualsiasi evento rischia che il sentimento diventi negativo per il dollaro. Al momento del rapporto, il rischio con i contratti a termine su Dow che puntano ad un guadagno di 57 punti e l’oro si ripresenta sotto il livello di 1.320 $.

    Favorites

    SimboloUltimo prezzoVariazioneGrafico

    Quotazioni Live

    Top Promotions
    Top Brokers

    FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
    FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

    Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.