FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
11,546,553Confermati
536,392morti
6,526,765Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
oil pumps on sunset

Le principali borse europee hanno aperto la settimana con decisi rialzi, nonostante le tensioni tra Stati Uniti e Cina in merito alla gestione dell’epidemia di Coronavirus.

I mercati di Londra e Wall Street sono stati chiusi per festività, mentre in Europa sono tornati gli acquisti verso i settori delle costruzioni, dell’energia e verso i tecnologici.

Lo spread BTp/Bund si è chiuso in lieve calo, a 211 punti, mentre il rendimento del BTp decennale benchmark è sceso all’1,63%.

Il cambio euro dollaro è rimasto stabile a quota 1,09, mentre il cambio euro yen è ancora a quota 117,4 dopo la contrazione degli scorsi giorni.

Dopo i dati sul PIL tedesco, confermato in calo del -2,3% in termini tendenziali, è stato pubblicato ieri anche l’indice Ifo sulla fiducia delle aziende tedesche, che mostra invece un deciso rialzo a quota 79,5 punti a Maggio.

I principali indici in Europa

Il FTSE MIB di Piazza Affari ha chiuso ieri in aumento del 3%, con una performance molto solida che non ha sofferto alcun calo nel corso della giornata.

Bene anche il CAC40 di Parigi e il DAX30 di Francoforte, rispettivamente su del +2,3% e del +2,8%.

I titoli migliori a Piazza Affari sono stati Leonardo,  Cnh e Amplifon, con i bancari meno mossi, come Ubi in crescita del +0,5% e Intesa Sanpaolo del +0,9%.

Pubblicita'

In Russia divieto all’importazione di Petrolio

La Russia ha deciso di imporre un divieto all’importazione di prodotti petroliferi fino al 1° Ottobre 2020, secondo quanto riporta Reuters.

Il ban russo che potrebbe presto divenire effettivo è stato considerato come una misura efficace a sostenere i prezzi già nel corso del crollo del mese scorso.

Secondo il Ministro dell’Energia Alexander Novak, il ban mira principalmente a preservare l’occupazione nel settore in Russia dopo il crollo della domanda.

Attualmente, il greggio Wti è scambiato a 34,3 dollari al barile e il Brent a 36,2 dollari al barile.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

Oggi si attende il rapporto GfK Consumer Confidence e dei dati sulla business confidence in Francia.

Si terrà inoltre l’asta degli Schatz tedeschi con scadenza a 2 anni e anche negli Stati Uniti usciranno i dati sulla fiducia dei consumatori, che a Maggio è attesa in linea con le rivelazioni precedenti, o persino superiore, per gli USA.

Domani sarà la giornata della BCE, con il report sulla stabilità finanziaria in mattinata. Si terrà inoltre l’asta dei BOT italiani con scadenza a 6 mesi e fuori dall’Europa, Cina e USA riveleranno, rispettivamente, i profitti industriali e le scorte settimanali di petrolio.

Giovedì numerosi market movers in Europa, con l’indice IPP e IPC in Spagna, oltre alle vendite al dettaglio su base annuale.

In Italia sarà invece il turno del livello di fiducia delle aziende e dei consumatori italiani di Aprile, entrambi stimati da molti analisti ancora in calo.

Sempre Giovedì, diversi eventi economici anche per l’Europa, con l’indicatore dello stato di salute delle imprese e l’indice sulla fiducia dei consumatori e sulle aspettative di inflazione.

Infine, Venerdì si attendono gli indici dei prezzi all’importazione e le vendite al dettaglio in Germania, oltre all’IAPC e al  PIL francese trimestrale.

In mattinata, si conoscerà anche il PIL italiano del primo trimestre, atteso in calo fino al -5% dalle stime meno pessimistiche degli analisti.

Per un’occhiata a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio