FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
114,355,156Confermati
2,536,454morti
89,909,335Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
petrolio greggio

Nella giornata di ieri, l’oro ha continuato a mantenere il suo andamento intorno ai 1840 dollari l’oncia, con variazioni di prezzo complessivamente trascurabili.

Il petrolio, soprattutto il WTI che sembrava mirare alla soglia di supporto di 52 dollari, è riuscito invece a riportarsi in crescita e quest’oggi sarà come sempre particolarmente sensibile ai dati statunitensi sulle scorte.

Pubblicita'
Sai Dove EUR/USD è diretto? Approfittane 

Il 75% dei conti degli investitori retail CFD perde denaro

In calo invece il gas naturale, ma sempre nel range sopra i 2,5 dollari.

Previsioni sul prezzo dell’oro, del petrolio e del gas naturale

Il mercato dell’oro ha iniziato a muoversi in rialzo sopra i 1850 dollari, abbandonando l’EMA a 200 giorni. Il supporto a 1800 dollari l’oncia continua a mostrarsi molto solido e l’oro potrebbe adesso dimostrare di avere la forza sufficiente per spingersi stabilmente sopra i 1850 dollari e tentare di raggiungere i 1900 nel brevissimo termine.

Vista l’assenza di altri market movers di rilievo, l’attesa degli investitori è tutta concentrata sulle misure di stimolo statunitensi e sul loro impatto diretto nei confronti del dollaro statunitense, che nella seduta di ieri ha perso parte del suo slancio.

Quanto al petrolio, nonostante l’andamento incerto della seduta precedente, ieri il prezzo del WTI è tornato a muoversi al rialzo puntando nuovamente ai 53 dollari al barile, che stamattina sono stati raggiunti e superati.

Il greggio texano è stato in grado di recuperare parte delle perdite a causa delle dichiarazioni cariche di ottimismo di Janet Yellen, Segretaria del Tesoro USA, sulle misure di stimolo per supportare l’economia e la domanda di materie prime.

Per questo motivo, non è da escludere che già nei prossimi giorni il greggio Wti possa portarsi verso il nuovo target di 53,94 dollari. Un ritorno verso valori vicini ai 52 dollari potrebbe invece confermare la tendenza precedente e spingere il prezzo fino al supporto di 51,81 dollari.

In rialzo in queste ore anche il Brent, che stamattina ha superato i 56 dollari al barile.

Infine, il gas naturale si è contratto ulteriormente sotto i 2,55 dollari, ma l’eventuale trend ribassista (ancora da confermare) potrebbe interrompersi nuovamente in prossimità della fascia di supporto a quota 2,48 dollari.

Vista la volatilità della risorsa e il range di prezzo delle ultime settimane, non è nemmeno escluso che il gas possa tornare a risollevarsi sopra i 2,6 dollari.

Pubblicita'

Il Calendario Economico della Settimana

La giornata di ieri ha visto i principali indici europei chiudere in lieve calo a causa dei timori degli investitori sul contesto pandemico comunitario.

Così, il  FTSE MIB di Piazza Affari ha ceduto il -0,24%, il CAC40 di Parigi il -0,33% e il DAX30 di Francoforte il -0,24%. Il calo più netto è stato però quello dell’Ibex-35 spagnolo, in rosso del -0,67%.

Oggi la settimana continua con l’indice dei prezzi al dettaglio nel Regno Unito, l’indice dei prezzi alla produzione in Germania e l’indice dei prezzi al consumo per l’Eurozona, in tutti i casi aggiornati a Dicembre 2020.

Come sempre, il mercoledì è anche la giornata dei dati statunitensi sulle scorte di greggio, oltre che sulla produzione di carburante e di benzina. Inoltre, si terrà un discorso del nuovo Presidente Biden, ancora con orario da confermare.

Domani la settimana proseguirà con il saldo della bilancia commerciale giapponese a Dicembre 2020 e le dichiarazioni sulla politica monetaria, insieme al rapporto sulle prospettive future, della Bank of Japan, che deciderà anche sul tasso di interesse.

Si conosceranno in mattinata anche le vendite industriali italiane a Novembre e il saldo della bilancia commerciale spagnola. Infine, dagli USA, giungeranno i dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione, che continuano a influire pesantemente su diversi assets come il cambio EUR/USD.

Infine, in seguito al meeting di Francoforte, si terrà anche una conferenza stampa della Banca Centrale Europea, salvo cambiamenti.

La settimana volgerà al termine Venerdì 22 Gennaio 2021 con le vendite al dettaglio nel Regno Unito e numerosi indici PMI a livello europeo e non solo.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.