FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Aggiungi ai segnalibri

Una notizia da poco riportata dall’agenzia di stampa americana Bloomberg, rivela che Vodafone Group Plc avrebbe riscontrato delle vulnerabilità nella sicurezza informatica delle apparecchiature fornite da Huawei e impiegate in Italia.

Secondo quanto Vodafone ha rivelato a Bloomberg, la vulnerabilità risalirebbe agli anni passati ed è stata risolta da Vodafone e da Huawei.

Pubblicita'
Sai Dove il Mercato è diretto? Approfittane 

CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage. The vast majority of retail investor accounts lose money when trading CFDs. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.

Vodafone ha trovato Backdoor nascoste nel software

Vodafone, continua l’agenzia Bloobmerg, ha identificato backdoor nascoste nel software che avrebbero potuto dare a Huawei l’accesso non autorizzato alla rete fissa di Vodafone Italia.

Come noto Vodafone Italia casa è un servizio di telefonia fissa utilizzato da milioni di italiani, sia nel settore privato ma anche dalle aziende.

I fatti, riferisce Bloomberg che afferma di aver potuto visionare la documentazione in via confidenziale, risalgono al 2009 e 2011, ma lo si apprende solo oggi.

Pubblicita'

Huawei ha rimosso le backdoor dai router nel 2011

Le backdoor riguardano i router Internet di Vodafone casa. Vodafone aveva chiesto a Huawei di rimuovere le backdoor dai router nel 2011, ricevendo rassicurazioni che i problemi erano stati risolti.

Invece ulteriori test condotti da Vodafone hanno rivelato che i problemi permanevano.

Le backdoor sarebbero state individuate anche sulla rete a fibra ottica di Vodafone Italia, e sui gateway di rete della banda larga, utilizzati per gestire l’autenticazione degli abbonati e l’accesso alla rete Internet.

Huawei ancora nei guai

Per Huawei i guai e il danno di immagine sembrano non finire.

Ricordiamo tutti le accuse del governo degli Stati Uniti d’America e di Trump in persona rivolti al colosso delle comunicazioni di Shenzhen, secondo cui Huawei avrebbe rubato segreti commerciali, violato l’embargo degli USA nei confronti dell’Iran e consentito al governo cinese di spiare gli USA attraverso le sue apparecchiature.

Le ripercussioni del caso in Italia

Il caso potrebbe avere ora ripercussioni importanti anche sul piano politico in Italia, ma tutto dipenderà dalla reale gravità di quanto avvenuto.

Ricordiamo che l’Italia si è impegnata con la Cina in nuovi rapporti commerciali che riguardano la Nuova Via della Seta. Gli accordi hanno sollevato critiche e uno dei temi dibattuti in quelle settimane riguardava appunto la nuova rete 5G per la telefonia mobile, in cui Huawei dovrebbe avere un ruolo da protagonista come le altre grandi società del settore mondiale.

Con questa rivelazione, si potrebbero incrinare future collaborazioni tra l’Italia e le aziende delle telecomunicazioni cinesi.

La Cybersecurity e la nuova frontiera

La sicurezza informatica che mette a repentaglio la privacy delle persone e delle attività commerciali torna alla ribalta e impone una seria riflessione.

Internet è una nuova frontiera senza confini, gli stati sono chiamati a vigilare mettendo in campo risorse economiche per assumere persone altamente qualificate e strumentazioni in grado di proteggere i cittadini dalla nuova minaccia.

Cos’è una backdoor?

Le backdoor (letteralmente porta sul retro), è una tecnica informatica per aggirare i controlli di sicurezza, viene utilizzata per accedere a un sistema informatico o addirittura per leggere dati che sono crittografati.

Le backdoor sono anche funzionali, perché servono agli sviluppatori ed agli IT per gestire al meglio apparecchiature e software, ma al contempo possono essere usate da aggressori per compiere atti illeciti.

Nel caso in questione, un attaccante avrebbe potuto accedere ai personal computer dei clienti e alla rete domestica.

Non sono segnalati casi di violazioni

Al momento non si segnalano casi di violazioni reali. La vulnerabilità riscontrata da Vodafone e prontamente riportata a Huawei perché apportasse i correttivi, non ha causato furto di dati per quanto al momento è noto.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.