Fed taglia tassi di interesse di un quarto di punto. JPMorgan: farci abitudine

Lo U.S: Fed taglia tassi di interesse di un quarto di punto. JP Morgan dice che dovremo farci l’abitudine anche in Europa. Intanto Trump è scontento.
Fabio Carbone
taglio tassi di interesse

La Fed taglia i tassi di interesse per una seconda volta in meno di due mesi. Un ulteriore quarto di punto che fa scendere il range a 1,75% – 2% e non è finita qui, perché entro la fine dell’anno potrebbe verificarsi un altro taglio sul costo del dollaro se le condizioni di economia globale lo dovessero richiedere.

Nel comunicato stampa emesso a seguito della riunione del FOMC, si legge che il mercato del lavoro resta forte e che l’economia degli Stati Uniti cresce a un ritmo moderato.

Il motivo ufficiale che ha spinto il Comitato del Federal Reserve System a tagliare i tassi, riguarda la sostenibilità dell’obiettivo di una inflazione stabile al 2%, considerato il livello ottimale perché l’economia statunitense possa crescere costantemente.

Una votazione non unanime

La decisione di abbassare i tassi di interesse sul dollaro USA non è stata unanime, tra i membri del FOMC c’è chi ha votato per un taglio ancor più deciso all’1,5% – 1,75%, ma anche chi avrebbe preferito lasciare i tassi al livello stabilito a luglio (2% – 2,25%).

La reazione di Wall Street alla decisione della Fed

Nessuna euforia a Wall Street dopo l’annuncio della Fed di aver tagliato il tasso d’interesse sul costo del denaro di un quarto di punto.

Il Dow Jones chiude quasi in parità a +0,13%, l’indice S&P500 chiude a +0,03% e il Nasdaq 100 resta invariato rispetto alla chiusura precedente.

I mercati restano incerti sul da farsi.

Nei giorni scorsi un problema tecnico aveva creato fibrillazione sui repo overnight costringendo la Fed a immettere 75 miliardi di USD di liquidità.

La reazione insoddisfatta di Donald Trump

Non è contento il presidente degli Stati Uniti Donald Trump della decisione dello U.S. Fed, e non è contento di “Jay Powell” e lo scrive come al solito su Twitter: “hanno fallito di nuovo. Niente coraggio, nessun senso, nessuna visione!”

Quello che avrebbe voluto Trump è un taglio dei tassi senza precedenti, con un passaggio dal 2% – 2,25% a un tasso prossimo allo 0% o addirittura negativo. Forse uno scossone sproporzionato quello richiesto da Trump, mentre Powell sembra voler tagliare poco alla volta e se proprio occorre.

JP Morgan farci l’abitudine sui tassi d’interesse bassi

La banca JPMorgan Chase, riferendosi all’Europa e ai tassi di interesse negativi ha avvertito che essi resteranno tali per almeno altri 8 anni. Una condizione della quale, quindi, dovremo farci l’abitudine.

La notizia viene riportata dal Financial Times online e cita un report di JPMorgan secondo il quale le probabilità di una nuova recessione globale stanno aumentando, al netto delle politiche espansive delle grandi banche centrali.

Bob Michele, analista dell’Istituto statunitense intervistato da Swissinfo.ch, è al quanto pessimista, perché afferma: “La politica monetaria (delle Banche centrali, ndr) può essere in grado di prolungare il ciclo attuale ma non riteniamo che possa impedire una recessione”.

Al termine, questo ciclo avrà necessariamente bisogno di un passaggio dalla politica monetaria a una politica di bilancio.

La reazione odierna di Piazza Affari

La decisione di Jerome Powell di tagliare i tassi di interesse è arrivata in Italia quando Piazza Affari era chiusa da un po’.

Questa mattina l’indice FTSE MIB, in apertura è a +0.39%, nonostante i futures lo dessero a -0.57%.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI