FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Lorenzo Cuzzani
Aggiungi ai segnalibri
Crypto currency background with various of shiny silver and golden physical cryptocurrencies symbol coins, Bitcoin, Ethereum, Litecoin, zcash, ripple

Malgrado gli avvertimenti ricevuti dalle varie organizzazioni finanziarie, la Repubblica delle Isole Marshall continua con la propria idea di creare una criptovalute nazionale.

L’arcipelago insulare di Ratak e Ralik sta affrontando una drammatica fase della propria storia, scontando gli effetti di test nucleari condotti nel 1946 e nel 1954 dagli Stati Uniti d’America.

Il primo test, rientrante nell’operazione Crossroads, dà inizio a un processo di cambiamento climatico e ambientale acuito nel 1954 con il successivo Castel Bravo, i cui sono ancora oggi devastanti per l’ecosistema insulare.

Questi cenni storico-geografici sono molto importanti per capire cosa stia succedendo nelle Isole Marshall.

A causa di simili avvenimenti il complesso di isole ha subito per decenni il giogo dei disastri ambientali causati dalle esplosioni nucleari, essendo costretto a dipendere da aiuti internazionali e legandosi sempre di più all’amministrazione statunitense, arricchendo il novero di paesi del Territorio fiduciario delle Isole del Pacifico.

In termini economici ciò ha significato dipendenza monetaria, economica e un indirizzo nazionale recepito da Washington.

L’attuale presidente delle Isole Marshall, Hilda Heine, intende affrancarsi da una simile situazione di dipendenza globale attraverso una propria indipendenza economica.

L’unico modo per realizzare un siffatto proponimento è il lancio di una propria moneta.

Così, sulla falsariga di quanto già accaduto in Venezuela con il Petro, la Heine intende istituire una propria criptovaluta nazionale che affianchi il dollaro e permetta alle isole di autodeterminarsi secondo una programmazione nazionale.

L’idea di una cripto moneta nazionale trova l’opposizione sia interna che esterna.

Quella interna prende le mosse dalla ferma opposizione del senatore Casten Nemra (ex presidente dell’arcipelago per 17 giorni e poi sfiduciato ndr), secondo cui il dissenso della comunità internazionale a riguardo ha macchiato la reputazione del Paese.

Una resistenza sfociata nella presentazione di una mozione di sfiducia presidenziale.

Tuttavia, la mozione di sfiducia non ha trovato il favore della maggior parte dei senatori e così il Parlamento marshallese ha proceduto a rigettare l’istanza. La pronuncia parlamentare permette alla Heine di sviluppare la criptovaluta autoctona con la speranza che questa diventi un punto di riferimento per tutte le Isole Marshall.

In secondo luogo, come già anticipato, tale progetto registra un forte osteggiamento da parte sia del Fondo Monetario Internazionale (FMI), sia del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d’America, assolutamente non convinti dell’opportunità di una simile scelta.

Quanto contestato dalla comunità internazionale trova il proprio fondamento nel momento iniziale, estendendosi all’intera fattispecie progettuale.

Domani approfondiremo perché il fronte stelle e strisce sia così contrario alla cripto nazionale marshallese e quali risvolti potrebbe avere il suo sviluppo.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.