FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,211,272Confermati
1,000,587morti
24,532,384Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
automotive

Le borse europee hanno chiuso la prima seduta di Agosto 2020 in buon rialzo dopo i dati poco confortanti della settimana scorsa.

Una spinta non irrilevante è giunta dagli Stati Uniti, grazie all’impennata di alcuni titoli come Microsoft che ha ufficializzato le trattative per l’acquisizione di TikTok.

Anche gli indici PMI hanno contribuito a far decollare le borse europee grazie ai dati manifatturieri che tornano sopra la soglia critica dei 50 punti, a 51,8 rispetto ai 47,4 del mese precedente.

Lo spread BTp/Bund si ritrova invece nuovamente intorno ai 159 punti, in variazione di ben 5,5 punti rispetto alla chiusura precedente.

L’oro è rimasto ieri ancora abbastanza stabile, aggirandosi intorno ai 1975 dollari l’oncia, in lievissimo aumento rispetto ai giorni scorsi. Quanto al petrolio, il greggio Wti è scambiato stamattina in lieve calo a 40,6 dollari al barile e il Brent a 43,7 dollari.

L’Automotive riduce le perdite a Luglio

Anche a Luglio 2020 il settore dell’automotive ha mostrato dati sicuramente poco confortanti per la maggior parte dei big del settore.

Tuttavia, il crollo delle immatricolazioni sta iniziando a ridimensionarsi, con un calo anno su anno del -11,01% a Luglio 2020. Dall’inizio dell’anno, invece, le immatricolazioni sono scese da 1.236.520 a 720.620 unità, in calo del -41,7%.

La contrazione di 500.000 unità di volumi si traduce in una perdita, fino ad ora, di circa 9,6 miliardi di euro in fatturato per il settore dell’Automotive, che coinvolge solo in parte le grandi compagnie tedesche.

Pubblicita'

I principali indici europei

Dopo un’apertura alquanto tiepida, tutti gli indici europei hanno chiuso in netto rialzo. Il FTSE MIB di Piazza Affari ha chiuso al +1,51%, con rialzi diffusi in diversi settori, ad eccezione di quello bancario ancora particolarmente debole.

Ancor meglio gli altri indici europei: il CAC 40 di Parigi ha chiuso in rialzo del +1,93%, mentre il DAX 30 di Francoforte ha raggiunto il +2,71% a 12.646 punti.

Torna a riavvicinarsi ai 7000 punti, invece, l’Ibex-35 di Madrid, in rialzo del +1,42%.

Il Calendario Economico della settimana

Oggi la giornata si aprirà con l’indice dei prezzi alla produzione e il tasso di disoccupazione in Spagna. Domani si conosceranno invece gli indici PMI Composite in Italia, Francia e Germania, attesi in sensibile aumento, e i dati sulle vendite al dettaglio in Europa.

Attenzione rivolta anche sull’indice di fiducia dei consumatori spagnoli, dopo il nuovo picco di contagi da Coronavirus, e sull’asta dei Bobl tedeschi a 5 anni.

Numerosi dati anche dagli USA, come quelli sulle scorte di petrolio greggio, sul saldo della bilancia commerciale e sulla variazione dell’occupazione agricola.

Giovedì sarà invece il turno degli ordini alle fabbriche tedesche e della produzione industriale italiana, a cui seguiranno le aste degli OAT e BTAN francesi e dei bonos spagnoli a diversa scadenza.

Occhi puntati anche sul Regno Unito, con il report della Bank of England ed eventuali novità sul Quantitative Easing e sui tassi d’interesse.

Infine, la settimana dei mercati si chiuderà Venerdì 7 Agosto 2020 con numerosi market movers. Si inizia nella prima mattinata con la produzione industriale e il saldo della bilancia commerciale in Germania e in Francia. Anche l’Italia attenderà i dati sulla bilancia commerciale, dopo il disastroso calo delle esportazioni.

Per un’occhiata a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio