FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,211,272Confermati
1,000,587morti
24,532,384Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Petrolio

La giornata di ieri ha rappresentato un importante test per il prezzo dell’oro, che dopo essersi contratto violentemente fin sotto i 1900 dollari è tornato intorno ai 1920 dollari, comunque ben al di sotto dei valori della settimana scorsa.

Il petrolio è anch’esso in lieve crescita, ma sempre ancorato ai 42/45 dollari, come ormai da settimane.

Il gas naturale si trova attualmente sopra la soglia critica dei 2,15 dollari.

Previsioni sul prezzo dell’Oro

Come sopra accennato, l’oro ha frenato la caduta iniziata due giorni fa assestandosi nella serata di ieri sopra i 1920 dollari. Sebbene risulti ancora difficile effettuare previsioni di breve periodo, secondo l’analisi tecnica la nuova soglia di resistenza potrebbe fissarsi intorno ai 1990 dollari, con un supporto invece molto cauto a quota 1830 dollari.

E’ comunque possibile che il prezzo dell’oro torni a crescere già nella giornata di oggi, sfruttando la debolezza del dollaro.

Pubblicita'

Previsioni sul prezzo del Petrolio

Il greggio ha continuato a registrare un lievissimo rialzo, con riferimento sia al Brent che al petrolio Wti.

Lentamente, il prezzo del greggio sta tentando di portarsi in crescita, ma la soglia di resistenza non è stata ancora superata.

La previsione di breve termine per il Wti resta quella di un’impennata del prezzo fino ai 49 dollari, qualora i Paesi dell’OPEC+ mantengano i loro propositi sulla riduzione dei tagli alla produzione. Si ricorda infatti che sia l’Arabia Saudita che l’Iraq puntano a ridurre ulteriormente i tagli per tentare di intercettare un possibile aumento della domanda.

Per il Brent, invece, si continua a puntare intorno ai 50 dollari, adesso che il prezzo è nuovamente sopra i 45 dollari al barile.

Previsione sui prezzi del Gas Naturale

L’andamento recente del dollaro USA sta facendo crescere il prezzo delle materie prime in generale e anche del Gas Naturale, che ha superato ieri sera i 2,15 dollari.

L’analisi tecnica più recente, già trattata approfonditamente ieri, potrebbe giustificare un rialzo più netto nel corso delle ultime sedute, ma il mercato resta ancora volatile per i Futures di Settembre.

L’andamento dei principali indici europei e il Calendario Economico della settimana

Anche ieri le borse hanno chiuso in discreto rialzo, con il FTSE MIB di Piazza Affari in crescita del +1,13% a quota 20.437 punti.

Il CAC40 di Parigi ha chiuso in rialzo del +0,9% a 5073 punti, mentre il DAX30 ha guadagnato il +0,86%.

Seduta ancora positiva, ma particolarmente volatile, per Madrid (+0,45%), mentre il FTSE 100 ha subito un’impennata nel finale chiudendo in rialzo del +2,04%.

Il cambio EUR/USD è ancora stabile a quota 1,18.

Oggi si attendono alcuni dati di minor rilievo, come l’IPP spagnolo, l’IPC tedesco e il tasso di disoccupazione francese. Inoltre, si terranno le aste dei BTp italiani a 3, 7 e 30 anni. Giornata importante invece per gli Stati Uniti, con i dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione, che rappresentano ancora una vivida fotografia del contesto pandemico.

Infine, la settimana terminerà domani con la produzione industriale cinese, attesa in linea con le rilevazioni precedenti, e con i dati sull’occupazione e sul PIL del secondo trimestre in Europa.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio