Pubblicita'
Pubblicita'

Previsioni Prezzo Oro: i Trader Rimangono in Disparte per i Segnali Contrastanti

Da:
Flavio Ferrara

Il prezzo dell’Oro estende la sua fase di attesa in vista della sessione europea e si posizioni appena sopra il minimo mensile toccato la scorsa settimana.

Depositphotos_14010209_s-2019.jpg

In questo articolo:

I mercati avvertono inoltre una certa calma prima della tempesta macroeconomica capitanata dall’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) statunitense di domani, poiché si astengono dal piazzare nuove scommesse direzionali sul dollaro americano, così come di riflesso sul prezzo dell’Oro. Gli investitori stanno ricorrendo all’adeguamento delle loro posizioni sul dollaro statunitense, mantenendo l’indice DXY sulla difensiva. La settimana scorsa, il dollaro americano è riuscito a riprendersi, nonostante il mercato abbia ridotto le scommesse aggressive sul taglio dei tassi di interesse della Federal Reserve, mentre una serie di rilasci superiore alle attese dei dati statunitensi hanno confermato la resilienza economica degli Stati Uniti.

I mercati attualmente scontano solo il 15,5% di possibilità di un taglio dei tassi da parte della FED a marzo. Nel frattempo, le probabilità di un taglio dei tassi da parte per la riunione di maggio si attestano al 53%.

Panoramica fondamentale del metallo giallo

Guardando al futuro, è probabile che il prezzo dell’Oro manterrà comunque il suo slancio ribassista in un contesto di scambi prudenti guidati dai dati pre-IPC statunitense e di allentamento delle tensioni geopolitiche tra Israele e Hamas.

Oggi l’esercito israeliano ha dichiarato di aver condotto una serie di attacchi nel sud di Gaza che ora si è conclusa, pochi giorni dopo che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha respinto una proposta di cessate il fuoco di Hamas. I discorsi di alcuni funzionari della FED di oggi potrebbero attirare una certa attenzione in vista del rapporto sull’Inflazione statunitense di gennaio, poiché potrebbe aprire la strada a una svolta accomodante della Federal Reserve.

Panoramica fondamentale Oro

Grafico settimanale Oro

Al momento della scrittura il prezzo dell’Oro quota 2.030,64 $, in ribasso dello 0,18% ed in pieno tentativo di break-out ribassista dell’area di demand 2.021/2.0241 $. Una chiusura giornaliera sotto di essa permetterà al metallo giallo di puntare in maniera decisa prima a raggiungere il livello annuale dei 2.017,46 $ e successivamente verso l’area di demand 2.009/2.014 $, ultimo ostacolo prima di raggiungere il livello psicologico dei 2.000 $.

Viceversa, un rimbalzo dall’area di demand 2.021/2.024 $ potrebbe comportare un ritorno dei tori, i quali cercheranno di raggiungere per la terza volta l’area di supply 2.036/2.039 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Sull'Autore

Da sempre interessato alla finanza, ha dedicato gli studi nell'analisi tecno-grafica e nell'analisi fondamentale dei Mercati Finanziari.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'