FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Aggiungi ai segnalibri
London stock exchange

In un precedente articolo abbiamo parlato del principale listino della Borsa di Londra il FTSE 100 e del FTSE 250. Qui vogliamo invece conoscere in modo approfondito tutto quanto c’è da sapere sul London Stock Exchange (LSEG), una delle più antiche Borse mondiali e una delle più importanti.

Storia del London Stock Exchange (LSEG)

Nel raccontare cos’è il London Stock Exchange non si può prescindere dalla sua pluricentenaria storia che ha inizio l’anno 1698. Un’epoca di grande accelerazione quella, che di lì a pochi decenni avrebbe portato alla Prima rivoluzione industriale. E possiamo dirlo, il ruolo delle Borse con l’accentramento dei capitali hanno giocato un ruolo primario nell’accelerazione delle economie, perché a quel tempo esse erano strettamente legate all’economica reale.

Pubblicita'
Sai Dove il Mercato è diretto? Approfittane 

CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage. The vast majority of retail investor accounts lose money when trading CFDs. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.

Il 1698 dunque segna l’anno di nascita del LSEG e non bisogna pensare che el contratazioni si svolgessero in un “ambiente economico”, la Borsa di Londra era invece una Coffee House, il Jonathan’s Coffee House per la precisione. Un luogo conviviale, dove i broker chiudevano affari davanti ad una tazza di tè sorbita alle cinque del pomeriggio. In quell’anno John Castaing, proprietario dell’attività, crea una lista prezzi di valute, azioni e materie prime che include il prezzo dell’oro, i ducati, l’argento.

Nel 1773 la prima evoluzione, lo Stock exchange di Londra trasloca in Sweeting Alley in un nuovo edificio dove viene collocata una stanza del commercio al piano terra e ovviamente una coffe room al primo piano. Il trasloco viene considerato il passaggio storico a un luogo di scambio formale anche se non ancora regolamentato.

Le regole arrivano nel 1812 dopo che nel 1802 il LSEG aveva trovato collocazione in un nuovo edificio che ora è dotato anche di una biblioteca. Il primo libro delle regole (First Rule Book) fornisce alla Borsa londinese risposta ai problemi di trading di allora. Ma la rivoluzione arriva nel 1840 con l’adozione del telegrafo, che riduce drasticamente i tempi di comunicazione dei prezzi: le telecomunicazioni servono i mercati finanziari e questi evolvono velocemente.

Tanto velocemente che nel 1872 arriva la macchina stampa ticker che fornisce in tempo reale informazioni sui prezzi delle azioni e di qualsiasi altro asset. E poi, nel 1880, arriva il telefono.

Come è facile comprendere, attraverso la Borsa di Londra passa la storia dei mercati finanziari mondiali e di come essi si sono formati e sono evoluti nel corso dei secoli fino a giungere a quella che oggi chiamiamo Fintech, la tecnofinanza.

Si giunge così al 1970, l’inizio di una nuova era per la Borsa di Londra con i display che mostrano i prezzi in tempo reale di 700 titoli azionari. I broker possono così prendere decisioni rapidissime sulle azioni di trading da acquistare o vendere.

Nel 1984 arriva il FTSE 100 in collaborazione con il Financial Times. Ne fanno parte le prime 100 società quotate al LSEG e le contrattazioni sono in tempo reale.

Ma è il 1986 il Big Bang dei mercati finanziari, perché Londra adotta un sistema computerizzato per il suo trading floor e da allora a gestire i mercati è sempre meno l’uomo, sostituito dai computer e dagli algoritmi: l’attività di trading cresce enormemente.

E così nel 1997 gli automatic trade matching prendono il posto dell’uomo, ora gli ordini di trading li abbina la macchina automaticamente.

Nel 2007 il “colpaccio” del LSEG con l’acquisizione della Borsa Italiana che porta alla nascita del London Stock Exchange Group. La digitalizzazione permette al mercato UK di espandersi e di creare connessioni nuove come il progetto Shanghai-London Stock Connect del 2019 che unisce due Borse di due continenti e i rispettivi listini. Ed è sempre del 2019 l’iniziativa di lanciare il primo listino composto da società il cui 50% dei ricavi proviene da soluzioni a favore dell’ambiente.

Potrebbe interessarti: Guida Fintech. Le prospettive di investimento dirompenti.

Pubblicita'

Cosa troviamo al London Stock Exchange: gli issuers

Un investitore interessato a investire al LSEG cosa trova, su quali società può investire e provenienti da quali aree geografiche?

Londra da questo punto di vista è mondiale, con 2509 issuer europei, oltre 200 issuer dall’America e 137 dall’Asia e poi Medio Oriente, Africa e Oceania.

Gli asset del LSEG

L’investitore interessato ad investire in particolare attraverso gli strumenti finanziari disponibili presso la Borsa di Londra troverà titoli azionari, ETP, bond e fondi di investimento.

Attraverso la piattaforma online del London Stock Exchange chiunque può accedere alle opportunità di investimento qui proposte, dall’investitore professionale al retail, e le istituzioni. Attraverso il LSEG, l’investitore accede ai mercati di oltre 100 nazioni compresi i mercati emergenti.

Per quanto riguarda i fondi di investimento, qui si trovano 450 fondi con una capitalizzazione di mercato di circa 200 miliardi di dollari. Il London investment fund market esiste da 150 anni.

Il mercato ETP (ETF) è operativo dal 2000 e ospita società provenienti da 20 differenti nazioni, mentre nel 2006 è stato istituito il segmento ETC.

Potrebbe interessarti: Le parole economiche del cambiamento climatico (climate change)

I mercati

Il Main Market del LSEG è il mercato principale a cui accedono gli issuer (società intenzionate a quotarsi, fondi d’investimento, ecc.) per consentire agli investitori di tradare sul proprio asset. Il Main Market include circa 1100 compagnie provenienti da 100 nazioni. Per capire le dimensioni basterà un dato, il volume giornaliero medio è di circa 4,5 miliardi di sterline (5 miliardi di euro).

L’AIM è dal 1995, anno della sua inaugurazione, l’Alternative Investment Market che ospita le società di piccole e medie dimensioni alla ricerca dei capitali degli investitori. Dalle 10 iniziali compagnie che componevano il primo listino, l’AIM conta oggi circa 800 società quotate. Il volume giornaliero è di 21,9 milioni di sterline, mentre il volume annuale tocca i 2,4 miliardi di sterline.

ISM è l’International Securities Market che accoglie tutte quelle imprese straniere che desiderano quotarsi alla Borsa di Londra. Conta 2.100 compagnie quotate, provenienti da 59 nazioni. In questo mercato si trova il 70% dei titoli obbligazionari del mondo.

L’ELITE Network

ELITE è una società del Gruppo London Stock Exchange nata in Italia nel 2012 con l’obiettivo di creare una “vetrina delle migliori aziende” che rappresentano il rispettivo Paese di appartenenza.

Al momento ne fanno parte 1.400 aziende di eccellenza supportate da 200 partner e 350 investitori.

ELITE è quindi una comunità d’incontro tra aziende e investitori. I primi hanno così la possibilità di accedere al capitale necessario al loro ulteriore sviluppo, mentre gli investitori trovano in tali imprese una opportunità di diversificazione del proprio portafoglio d’investimento.

Questo progetto imprenditoriale ha quindi l’obiettivo di far incontrare investitori professionali e società non ancora quotate in Borsa, ma che hanno bisogno di capitali per meglio collocarsi nel rispettivo settore di appartenenza e quindi crescere in prospettiva di quotarsi un giorno.

Concludendo

Il London Stock Exchange è una porta d’accesso per diventare grandi. Approfondire la conoscenza delle opportunità d’investimento attraverso il sito dedicato consentirà di conoscere appieno ciò che si può fare qui, per diventare il prossimo Warren Buffett europeo.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.