Germania, a picco la fiducia degli investitori

In Germania cola a picco la fiducia degli investitori, mai così male dal mese di dicembre del 2011. Battute tutte le previsioni negative degli analisti.
Fabio Carbone
Germania

In Germania la fiducia degli investitori è a picco. L’indice ZEW, che misura l’ottimismo e le aspettative degli investitori tedeschi, ha misurato ad agosto un crollo a -44,1 contro i -25,4 rilevati nel mese di luglio.

Un livello di sfiducia allarmante, che secondo i dati statistici riporta la fiducia degli investitori tedeschi ai livelli del mese di dicembre 2011. Quel che è peggio, è che gli analisti prevedevano un peggioramento a -28, non a -44,1.

Investitori preoccupati in Germania come nel resto dell’Europa, del resto la Banca Centrale Europea aveva sottolineato la debolezza del Pil nell’Eurozona pubblicando il Bollettino economico, dal quale si apprende che “i dati più recenti e gli ultimi risultati delle indagini congiunturali indicano una crescita in certa misura più debole nel secondo e terzo trimestre 2019”.

Le prospettive di crescita sono orientate verso il basso, e ciò a causa delle incertezze geopolitiche che, unite al protezionismo crescente, generano effetti negativi sulla fiducia degli investitori ma anche delle aziende.

L’indice ZEW per analizzare la rotta della Germania e dell’Europa

L’indice ZEW (Zentrum fur Europaische Wirtschaftsforschung: Centre for European Economic Research), emette ogni mese indicazioni sulle prospettive di crescita della Germania e del resto dell’area euro, ma anche di Gran Bretagna, Giappone e Stati Uniti.

L’indice si compone del parere espresso da 350 esperti fornito attraverso un sondaggio. L’indice viene costruito come differenza tra la percentuale di ottimisti e di pessimisti. Rispetto all’indice Ifo per la Germania è più volatile.

Fatta questa premessa per quanti non conoscessero l’indice ZEW, passiamo ora alla riflessione anticipata nel titolo di questo paragrafo. L’indicatore potrebbe essere utile a mostrarci quale rotta sta imboccando l’economia europea?

Il commento del presidente del centro studi ZEW, il professore Achim Wambach, ha toccato i punti dolenti e arci noti che zavorrano l’economia europea e mondiale: Brexit; la disputa commerciale tra USA e Cina; le svalutazioni monetarie (vedasi recente svalutazione dello yuan cinese).

Questa situazione mette a rischio la crescita dell’export e della produzione industriale in Germania afferma il professor Wambach.

Per estensione possiamo ben affermare che questo è il rischio che corrono un po’ tutti i Paesi dell’Eurozona.

 

Potrebbe interessarti: US Fed taglia tassi interesse sul dollaro.

L’export della Germania a -8%

I dati statistici sull’export in Germania hanno preceduto di qualche giorno l’analisi del centro ZEW. L’export tedesco a giugno è in flessione del -8%, la più forte contrazione delle esportazioni da tre anni a questa parte, ovvero dal luglio 2016. Su base mensile la flessione è del -0,1%.

Il settore manifatturiero tedesco risente fortemente delle tensioni commerciali internazionali, che si traduce in un minor acquisto di merci.

Diminuite anche le importazioni dai Paesi esteri del -4,4% su base annua, mentre su base mensile il dato è positivo del +0,5%. Per quanto riguarda il surplus commerciale, le stime parlavano di una stima media di 19,5 miliardi di euro, mentre i dati reali lo hanno portato a 16,8 miliardi di euro, dai 20,6 miliardi del mese precedente.

Aumenta l’inflazione in Germania

A completamento del quadro sulla situazione economica della Germania, riportiamo anche gli ultimi dati sull’inflazione tedesca, forniti dal Destatis. I prezzi dei beni al consumo aumentano del +0,5% su base mensile, confermando le stime degli analisti e confermando una fase generale di crescita dei prezzi. Nel mese di luglio l’aumento registrato si è fermato al +0,3%.

Riportando il dato su base annuale, la crescita dell’inflazione in Germania è al +1,7%, un dato in linea con le attese.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI