FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
63,589,301Confermati
1,473,920morti
43,984,127Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
economia europea

Quando l’economia europea tornerà ai livelli precedenti la crisi sanitaria? Secondo il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz, l’economia in Europa si riprenderà a livelli precedenti la crisi dal 2022, ma avverte: a patto che i leader europei scelgano di lavorare insieme.

Il ministro delle Finanze parla, intervistato dalla Cnbc, forte della presidenza semestrale che proprio la Germania ha fino alla fine dell’anno. Un presidenza tedesca che capita “al momento giusto” ha detto ieri sera a Tg2 Post il Commissario agli Affari economici UE Paolo Gentiloni, perché l’autorevolezza e l’influenza della Germania è quella che serve ora per dare un impulso decisivo al piano della Commissione europea Next Generation UE, ha spiegato Gentiloni.

Pubblicita'

In Europa, infatti, dopo i 5 intensi giorni di trattativa di luglio che hanno segnato la storia dell’Unione Europea in positivo, ora si è in una fase di rallentamento sul dare la spinta decisiva al piano di ripresa economica. Alcuni Paesi, quelli a noi tutti noti, hanno il piede sul freno per interessi di parte.

Ma “conviene a tutti”, ha detto Gentiloni che questo piano europeo vada in porto.

Dipendiamo gli uni dagli altri

“Dobbiamo comprendere che tutti noi dipendiamo gli uni dagli altri (in Europa, ndr). E questo vale anche per l’economia”, ha spiegato il ministro tedesco alla Cnbc.

Un chiaro messaggio a quanti in Europa prediligono la strada del faccio da solo.

Pubblicita'

Hamiltonian moment

Riferendosi ad un fatto storico nell’economia degli Stati Uniti d’America del 1790, il ministro Scholz ha detto alla Cnbc che per l’Europa questo è un “Hamiltonian moment” in riferimento a una maggiore unità fiscale.

Nel 1790, infatti, il Segretario del Tesoro USA Alexander Hamilton, riuscì nell’intento di convertire i debiti dei vari Stati in una unica obbligazione federale, nascevano i Titoli di Stato USA.

Qui il riferimento è chiaramente rivolto alla svolta storica sulla mutualizzazione del debito in Europa. Il cosiddetto Recovery fund da 750 miliardi di euro, infatti, tra il 2021 e il 2027, consentirà alla Commissione Europea di emettere obbligazioni per raccogliere dai mercati finanziari le risorse necessarie a finanziare gli investimenti di cui l’Europa necessita, e in particolare gli Stati membri più colpiti dalla crisi economica scatenata dalla pandemia ancora in atto.

Il momento di una vera unione dell’economia europea

“L’Unione Europea ha la capacità fiscale per agire. E questo è, io credo, quel momento ideale per dare vita a una unione migliore. E secondo la mia visione ciò è possibile attraverso il cosiddetto Hamiltonian moment dell’Unione Europea”, ha detto il ministro delle Finanze tedesco alla Cnbc.

Il fatto poi che gli Stati membri dell’Unione Europea abbiano agito insieme e abbiano mostrato al mondo unità e solidarietà, è stato secondo lui molto importante perché è un atto che ha aiutato e aiuta l’economia europea molto più degli annunci.

Dall’esterno gli investitori, lascia intendere Scholz, hanno visto una politica europea capace di prendere le redini di questa difficile storia per condurla fuori dal pantano e portarla verso pascoli fertili.

Io credo molto nell’idea che l’Europa è più forte e che usciremo rafforzati da questa crisi”, ha detto il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz.

E per il bene dell’economia europea ce lo auguriamo tutti.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI