FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Aggiungi ai segnalibri
investimenti

Nel nuovo Bollettino Economico (numero 2, 2021) la Banca d’Italia presenta un quadro economico italiano e internazionale ottimista, ma ancora evidentemente condizionato dagli effetti nefasti della pandemia che continua a colpire, e dall’efficacia delle campagne vaccinali.

Mentre per gli USA la Banca d’Italia segnala il corposo piano espansivo dell’amministrazione Biden che determina “un miglioramento delle prospettive globali”, per l’Italia l’attività economica è vista “pressoché stabile” nei primi mesi dell’anno, con un PIL che potrebbe superare il 4% nel 2021.

Pubblicita'
Sai Dove il Mercato è diretto? Approfittane 

CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage. The vast majority of retail investor accounts lose money when trading CFDs. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.

“A un rafforzamento nell’industria si accompagna un andamento ancora debole nei servizi. Le nostre indagini segnalano che le imprese programmano di riprendere gli investimenti nella restante parte dell’anno. Le famiglie intervistate dalla Banca d’Italia indicano una graduale ripresa dei consumi, ma la propensione al risparmio resta elevata”, scrive Banca d’Italia.

Servono gli investimenti

Sul tema degli investimenti è intervenuto anche il presidente dell’ABI, Antonio Patuelli, che chiede misure in grado di incoraggiare gli investimenti, perché ci sono 1700 miliardi di euro fermi sui conti correnti degli italiani: soldi non spesi, ma anche improduttivi.

“Ci sono le premesse di liquidità che andrebbero incentivate con misure fiscali che incoraggino gli investimenti”, dice Patuelli all’Economia del Corriere della Sera.

Cosa chiede Patuelli. Il presidente dell’Abi chiede al legislatore di discernere tra speculatore finanziario che fa trading e investitore/risparmiatore (“cassettista”). Quest’ultimo, dice Patuelli, andrebbe premiato e invogliato a investire con una minore pressione fiscale. Va cioè abbattuta l’aliquota del 26%, perché in questo modo si incoraggerebbero gli investimenti nel risparmio.

L’aliquota, punitiva, del 26% fu introdotta allo scopo di equilibrare le tassazioni tra chi opera nel mondo dei mercati finanziari e degli investimenti, e chi ottiene il proprio reddito attraverso una attività da lavoro. La presunta efficacia di questa tassazione, a quanto pare, ora mostra tutti i suoi effetti negativi.

Pubblicita'

Il Recovery fund non basterà

Per Patuelli non basteranno i soldi del Recovery fund per rimettere in sesto l’Italia, e spinge affinché si mettano in moto questi 1.700 miliardi di euro di liquidità che giace depositata e infruttifera.

Basti notare che i 1.700 miliardi degli italiani sono 2 volte e mezza, i fondi del piano Next Generation EU messi sul piatto dalla Commissione Europea. Come dire, gli italiani hanno tutte le risorse per risollevare sé stessi senza bisogno di nessuno, e di contrarre altri debiti.

Rafforzare l’Ace

Patuelli chiede quindi che sia rafforzata l’Ace, ovvero l’incentivo alla capitalizzazione:

“La scarsità di capitale delle imprese frena la loro crescita dimensionale. Anche qui possiamo mettere in campo politiche di carattere nazionale, di tipo fiscale, incoraggiando anche i cassettisti a fare investimenti in settori produttivi e oltre ai titoli di Stato”.

Insomma, il messaggio di fondo rivolto al Legislatore appare essere più o meno questo: Caro stato italiano, permetti agli italiani di investire nelle imprese italiane formando leggi apposite che non penalizzano, come al solito, chi investe con tasse onerose. I soldi ci sono: 1.700 miliardi di euro sui conti correnti degli italiani.

Avanti con i vaccini, avanti con il piano espansivo e le riaperture

A partire dal 27 di aprile, finalmente, sono previste le riaperture delle attività economiche. La campagna vaccinale ha raggiunto nuovi record con valori prossimi alle 350 mila vaccinazioni giorno.

Ci sono i presupposti, dice Banca d’Italia, anche se non mancano i rischi, per “uno scenario di ritorno a una crescita sostenuta e durevole” a partire dalla seconda metà del 2021.

Serve il sostegno all’economia, le attività non vanno abbandonate a sé stesse e ai malavitosi che già comprano le imprese in difficoltà. Servono il Piano nazionale di ripresa e resilienza, e soprattutto serve coinvolgere gli italiani come si fece al termine della Seconda Guerra mondiale, con Cassa Depositi e Prestiti che gestì il risparmio degli italiani e lo investì nella Ricostruzione.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.