FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
96,728,720Confermati
2,068,341morti
69,427,759Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
petrolio

Quando il 21 aprile scorso il Wti tocco i -37,63 USD al barile sui futures di maggio 2020, ai più esperti fu chiaro che avevano davanti a loro l’occasione del decennio. Comprare i futures di maggio e ancor più di giugno e luglio avrebbe significato mettere in tasca molto non appena le grandi nazioni avrebbero allentato le misure di contenimento contro Covid-19.

E così è stato, il prezzo del petrolio greggio, ad esempio, è risalito tremendamente passando dai quasi 10 USD di fine aprile agli attuali 40,6 USD.

Ebbene anche alcuni Stati hanno approfittato del momento per lucrare sul prezzo. In particolare lo ha fatto la Cina, che dopo aver acquistato enormi quantità di petrolio a maggio e a giugno, ora lo rivende sul mercato internazionale.

La Cina, va ricordato, è un forte dipendente dalle importazioni di petrolio e al contempo uno dei maggiori consumatori al mondo. La forte contrazione del prezzo del petrolio dei primi mesi del 2020 si deve in particolare alla Cina, costretta dalla pandemia a fermare una parte rilevante della sua produzione.

Pechino ha poi comprato tanto petrolio durante il minimo storico ed ha riempito i suoi siti di stoccaggio, apparentemente per avere petrolio a buon mercato a disposizione per le sue industrie. Invece negli ultimi giorni, scrive Il Sole24 Ore, il grande paese asiatico ha venduto ben un milione di barili di greggio precedentemente comprati dall’Iraq.

Una operazione da maestri.

Chi ha comprato il petrolio riesportato dalla Cina?

Lo Shanghai International Energy Exchange (Ine) ha immesso sul mercato una enorme quantità di barili di greggio che società di trading straniere hanno trovato più conveniente comprare rispetto addirittura ai prezzi dei produttori.

La Cina fa concorrenza ai grandi produttori di petrolio come l’OPEC, gli USA o la Russia? Non proprio, ma è significativo che prima abbia comprato dal Medio Oriente a prezzi stracciati e ora trovi assai conveniente rivendere.

Definiamo la Cina, quindi, un ottimo rivenditore di barili di petrolio in questo momento, ma l’attività non dovrebbe durare molto.

Pubblicita'

Gli effetti sui prezzi del petrolio

La rivendita di petrolio da parte dei cinesi ha causato ovviamente un fenomeno ribassista sui mercati. Il prezzo del Brent e quello del Wti, in questi ultimi giorni sono scesi proprio a causa di questa attività di rivendita.

Cina rivenditore di petrolio, non a lungo termine

La Cina sa fare trading con il petrolio, il Governo ha importato una enorme quantità di barili a giugno facendo registrare il +34,4% rispetto allo stesso periodo del 2019, arrivando a 12,99 milioni di barili al giorno.

Tuttavia l’attività di rivendita speculativa non durerà a lungo, perché gli asiatici hanno già ridotto i nuovi acquisti dell’oro nero per attestarsi su livelli più normali.

Le attività produttive in Cina, inoltre, sono riprese e lentamente si torna alla normalità con un maggiore consumo interno di petrolio, che gioco forza impegnerà quello acquistato nei mesi ribassisti.

Previsioni sul prezzo del petrolio ad agosto

I futures sulle varie qualità di petrolio indicano che c’è un eccesso di offerta di petrolio in giro, e questo dovrebbe portare il prezzo sui futures di agosto a calare, per poi riprendere a settembre ed ottobre.

Agosto potrebbe quindi essere un mese ideale per acquisti a prezzi più bassi, per poi rivendere nei mesi successivi quando si presume il prezzo del petrolio salirà.

Naturalmente il calo di agosto non sarà paragonabile a quello di aprile.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI