Negoziazione calma durante le vacanze del 4 luglio, lo Yen e il franco Svizzero si indeboliscono, il Dollaro Australiano parte in rally

James Hyerczyk

Lunedì è stata una giornata relativamente tranquilla nei mercati finanziari, dato che la maggior parte dei principali operatori è rimasta a bordo campo per i festeggiamenti dell’Independence Day statunitense.

Nonostante il volume di scambi ridotto, ci sono stati dei buoni movimenti, dato che alcuni mercati si sono stabilizzati dopo una settimana turbolenta causata dal Brexit.

Le tradizionali valute rifugio come lo yen e il franco svizzero erano scambiate lateralmente verso il ribasso, per lo stabilizzarsi dei mercati azionari europei. L’USD/JPY ha chiuso a 102.606, in rialzo di 0.145 o +0.14%, mentre l’USD/CHF ha segnato un modesto guadagno di 0.0005 o +0.05% a 0.9729.

La valuta più popolare della giornata è stata il dollaro australiano. L’AUD/USD è salito nettamente a 0.7528, in rialzo di 0.0031 o +0.41%. La volatilità su questa coppia Forex è stata causata dai risultati delle elezioni che non hanno individuato un chiaro vincitore neppure dopo lo spoglio di due terzi dei voti.

Inizialmente gli investitori erano allarmati dalle notizie che il rating australiano avrebbe potuto soffrire a causa delle incertezze economiche. Il mercato si è tuttavia ripreso velocemente dopo l’iniziale battuta d’arresto. I trader per la maggior parte hanno ignorato la possibilità di un taglio del rating e si sono invece concentrati sull’attuale politica monetaria della Fed, che evidenzia la decisione della banca centrale di procedere con cautela riguardo ad un rialzo dei tassi d’interesse a breve.

L’attuale forza dei capitali, delle materie prime e dei mercati valutari ad esse legati indica che gli investitori stanno reagendo agli attuali bassi tassi d’interesse e alle aspettative di un ulteriore alleggerimento.

I mercati obbligazionari di tutto il mondo sono stati particolarmente forti dopo il voto per il  Brexit, con i rendimenti del Tesoro americano in forte calo e i rendimenti dei Gilt britannici ai minimi storici. Questa azione dei prezzi suggerisce che gli investitori ritengono impossibile un rialzo dei tassi statunitensi quest’anno, mentre credono  nella possibilità di un taglio dei tassi.

Gli avvertimenti della settimana scorsa dal governatore della BoE Mark Carney relativi ad un addizionale alleggerimento durante l’estate, che inizierà con un taglio dei tassi a giugno, sembrano siano stati presi in considerazione nel mercato dei Gilt. Il GBP/USD  e l’EUR/USD sembrano essersi stabilizzati, dato che l’impatto del Brexit inizia a diminuire, con i maggiori driver dei mercati e gli investitori che spostano la loro attenzione sulle promesse di altri stimoli e sulle dichiarazioni di tagli fiscali alle aziende del Regno Unito per compensare il trauma dell’uscita dall’UE.

In altri mercati, nonostante la chiusura dell’U.S. Comex Exchange per le feste, l’oro spot ha continuato ad essere scambiato, in rialzo dello 0.7% a $1351.35. L’argento è salito del 2.7% a 20.29 all’oncia. Inoltre, è stato segnalato che le partecipazioni nel più grande fondo quotato basato sull’oro del mondo, SPDR Gold Shares, sono aumentate venerdì di 3.9 tonnellate a 953.91 tonnellate, il massimo dal luglio 2013. Nella prima metà dell’anno, le partecipazioni del fondo sono aumentate di 308 tonnellate, il suo più grande aumento semestrale in sette anni.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI