Fitch taglia ancora il Pil Italia a 0,1% nel 2019

Fitch taglia ancora il Pil Italia nel 2019 e lo porta quasi a 0 rispetto al 2018. Ma è l’intera economia globale a rallentare, come scritto nel Global Economic Outlook marzo 2019.
Fabio Carbone
Pil Italia

L’agenzia di rating americana Fitch taglia ancora una volta le stime di crescita del Pil Italia, prevedendo una crescita del paese dello 0,1% nel 2019. Il Global Economic Outlook di marzo 2019 pubblicato da Fitch, rivede le stime del Pil che nel precedente documento erano all’1,1%. Anche nel 2020 la crescita del Pil italiano si riduce, passa dall’1,2% allo 0,5%.

Una revisione pesante in un solo trimestre e poco ci può consolare sapere che la Turchia ha ricevuto un giudizio ben peggiore del nostro.

La decisione di Fitch Ratings segue di pochi giorni la scelta di Moody’s di non pubblicare le nuove stime sul debito italiano, rimandando a settembre il pronunciamento.

La crescita globale è vista al ribasso nel 2019

Le prospettive di crescita nel 2019 sono previste al ribasso in tutto il mondo, secondo Fitch la crescita globale scende al 2,8% dal 3,1% previsto in precedenza. Per quanto riguarda il 2020 si passera dal 2,9% al 2,8%. L’agenzia di rating non prevede una recessione globale, nonostante il calo della crescita di 0,4 punti percentuali tra il 2018 e il 2019 è il maggiore su base annuale dal 2012.

I recenti pronunciamenti di Fitch sull’Italia

Ad ottobre 2018 Fitch meditava di declassare il debito pubblico, ma non lo fece lasciandolo a BBB cioè a un passo dal livello “spazzatura”.

Nel mese di dicembre l’agenzia di rating tagliava le stime sul Pil Italia in riferimento al 2018 portandolo dall’1,2% all’1%.

Lo scorso mese di gennaio 2019, l’agenzia metteva in guardia sul rischio derivante dal debito dei governi che vale l’80% del Pil globale.

Il rischio è una implosione del sistema economico generale che porterebbe a conseguenze simili se non peggiori della crisi del 1929.

Dal 2007 a oggi il debito pubblico dei governi è raddoppiato, significa che i paesi non hanno saputo risolvere i problemi che hanno portato alla crisi, ma li hanno solo rimandati. Come? Facendo debito sulle prossime generazioni.

Fitch Ratings: Global Economic Outlook Marzo 2019

Il team economico di Fitch Ratings ha significativamente ridotto le stime di crescita globali rispetto al Global Economic Outlook di dicembre 2018, ma non prevede una recessione di livello mondiale.

L’outlook per l’Eurozona si è indebolito in modo marcato e come abbiamo accennato in un precedente articolo anche la crescita della Cina è rallentata e si prevede un ricorso al debito.

L’Argentina e la Turchia sono aree di crisi da non sottovalutare come abbiamo visto l’estate scorsa. I mercati emergenti rallentano in un contesto di commercio mondiale indebolitosi progressivamente nel corso del 2018.

La guerra commerciale tra USA e Cina ha le sue colpe, ma ciò che Fitch mette in evidenza è la debolezza della domanda interna dei mercati emergenti – più propensi a comprare – che stanno contribuendo “in maniera determinante al rallentamento degli scambi”.

Il Global Economic Outlook marzo 2019 prende in considerazione 20 nazioni, di cui 15 si vedono ridurre le stime di crescita per il biennio 2019 – 2020.

I mercati emergenti ago della bilancia

Il capo degli economisti di Fitch Ratings, Brian Coulton, ha affermato che il deterioramento così diffuso non consente di trovare una causa originaria. Tuttavia la debolezza evidenziata dalla domanda nei mercati emergenti è da considerarsi un fattore chiave della “produzione industriale globale e del commercio mondiale. La debolezza della domanda dei mercati emergenti riflette a sua volta la precedente riduzione della leva finanziaria in Cina e il calo della volatilità del Forex della scorsa estate in altri mercati emergenti”.

Questa l’analisi di Brian Coulton.

Potrebbe interessarti: Cos’è il Pil Italia e come si calcola.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI