Crisi Alitalia: ancora incerto il futuro della compagnia aerea di bandiera

Crisi Alitalia: ancora incerto il futuro della compagnia aerea di bandiera. Molteplici gli scenari di salvataggio, ma quelli consistenti parlano di probabili tagli alla flotta.
Fabio Carbone
Crisi Alitalia

Crisi Alitalia, mentre da una parte c’è chi come Salvini dice di rifiutarsi di “mettere in mezzo alla strada 25 mila operai”, dalla parte opposta c’è l’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda che parlando ai microfoni di radio Capital, si rammarica di non averla fatta fallire.

“Sono dei matti. – dice Calenda – E mi sento anche responsabile. Quando decidemmo d idare il prestito ponte per portarla alla vendita a Lufthansa, che era l’unico partner serio, lo decidemmo perché sarebbe costato tantissimo farla fallire. Ma, visto come stanno andando le cose, tornando indietro lascerei gli aerei a terra e la farei fallire”.

Secondo Calenda, infatti, la compagnia di bandiera non è competitiva e non potrà esserlo in futuro. Egli considera una buffonata “parlare di Atlantia” dal momento che questo governo (quello giallo-verde) gli voleva revocare la concessione autostradale a seguito del crollo del ponte Morandi a Genova che causò decine di vittime.

Intanto, la cronaca ci dice che i termini per la presentazione di una offerta vincolante, è stata prorogata di un altro mese e cioè fino al 15 luglio. Nel frattempo, il 3 luglio, i sindacati incontreranno il ministro del Lavoro Luigi Di Maio.

Le prospettive serie per la crisi Alitalia

Mettendo in un angolo la proposta di Lotito, presidente della società sportiva Lazio calcio, che non appare avere alcuna sostanza, gli scenari sul tavolo del Mise sono almeno un paio.

Scenario 1

Ferrovie dello Stato comprerebbe Alitalia in partnership con altri player importanti, uno dei quali potrebbe essere Atlantia anche se quest’ultima smentisce ufficialmente.

Nella cordata dovrebbe esserci anche Delta Airlines, la quale è interessata alle rotte intercontinentali di Alitalia. A Delta Airlines non interesserebbero molto le rotte nazionali, perché la competizione con Ryanair e le altre compagnie low cost è impari e improduttiva.

Delta Airlines, poi, è anche azionista di Air France e, se dovesse entrare in Alitalia, non potrà ledere gli interessi della compagnia di bandiera francese.

Quindi, questo scenario prevedrebbe un taglio deciso alle rotte nazionali, con una preferenza per le rotte intercontinentali dove Alitalia sta crescendo.

Scenario 2

Il secondo scenario vede protagonista la compagnia Lufthansa, già coinvolta dal precedente governo Renzi nel tentativo di salvataggio di Alitalia, dopo che Etihad Airways mollò la compagnia come una zavorra insostenibile.

Anche in questo caso la flotta di Alitalia si ridurrebbe e per capire di quanto, basta confrontare le rotte Lufthansa con quelle di Alitalia. La compagnia tedesca manterrebbe quelle rotte non in competizione con le sue, quelle complementari, trasformando Alitalia in una sorta di piccolo gregario.

Alitalia si prepara ai licenziamenti?

Di Maio e Salvini lottano su ogni crisi lavorativa perché si salvino i posti di lavoro, vi riusciranno anche con Alitalia?

Le compagnie aeree straniere interessate ad acquistare la compagnia di bandiera, presenteranno le loro richieste e sarà difficile per il Governo dire di no. Dire di no vorrebbe dire mandare tutti a casa, con la consapevolezza che dire di sì a uno degli scenari significherà comunque licenziare del personale.

Perché FS si interessa ad Alitalia

Non dimentichiamo che Ferrovie dello Stato è pur sempre una partecipata dallo Stato, quindi la presenza di FS nel salvataggio Alitalia è il tentativo di salvarla con una sorta di aiuto di stato indiretto.

Da un punto di vista strategico, Alitalia ed FS potrebbero completarsi a vicenda: lì dove l’alta velocità non arriva, c’è Alitalia e viceversa.

Da sola però FS non può comprare Alitalia ed è questa una debolezza, che potrebbe ripresentare nuovi scenari di crisi in futuro.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI