Con i dati nettamente positivi sull’occupazione negli Stati Uniti provocano l’apprezzamento del dollaro, valute e materie prime si muovono in ribasso

James Hyerczyk

Spinto dai dati sull’occupazione negli Stati Uniti, superiori alle aspettative, il dollaro si è mosso in rialzo sulle principali controparti e sulle materie prime. La valuta statunitense ha guadagnato circa l’1% a seguito della pubblicazione dei dati che hanno registrato un incremento dell’occupazione e dei salari nel mese di luglio superiore alle previsioni. Tali sviluppi rafforzano le probabilità di un innalzamento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve nel 2016.

Nell’ultimo mese, le buste paga dei settori non agricoli negli Stati Uniti sono aumentate di 255000 nuovi occupati, dopo l’incremento di giugno, corretto al rialzo a 292000 nuovi posti di lavoro. Per il mese di luglio, trader ed economisti attendevano una crescita di 180000 nuovi occupati. Il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 4,9%. Le retribuzioni orarie medie sono aumentate di 8 centesimi, ossia dello 0,3%, a fronte del previsto 0,2%.

Dopo la pubblicazione del rapporto, i contratti future sui Fed Funds scontano un 18% di probabilità di un innalzamento dei tassi da parte della Fed a settembre. Nella tarda giornata di giovedì, tale probabilità era data al 9%. Per quanto concerne la riunione della Fed di dicembre, i future danno le probabilità di una manovra restrittiva a circa il 47% dopo il 32% registrato nella tarda giornata di mercoledì.

A seguito della diffusione dei dati sull’occupazione, i rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti sono aumentati, con quelli dei titoli due anni che si assestano intorno allo 0,72% e quelli dei titoli decennali intorno all’1,56%.

I rendimenti più elevati hanno reso il dollaro un investimento più attraente. La valuta degli Stati Uniti ha raggiunto i massimi sull’euro e sul franco svizzero. Al contempo, dopo la pubblicazione dei dati sull’occupazione, la coppia USD/JPY ha virato al rialzo.

Nella giornata di venerdì, i contratti sull’oro con scadenza a dicembre negoziati sul Comex hanno perso fino all’1,2% a causa dell’apprezzamento del dollaro. I contratti future sul greggio con scadenza a settembre si sono mossi in ribasso dopo la ripresa, causata dalla chiusura delle posizioni, che ha caratterizzato gli ultimi due giorni. L’apprezzamento della valuta statunintense rende, infatti, ,le materie prime negoziate in dollari, come l’oro e il petrolio, più care per i trader stranieri, di norma provocando una diminuzione della domanda.

A Wall Street, gli investitori hanno veramente apprezzato il rapporto sull’occupazione, spingendo i titoli in forte rialzo. Nella giornata di venerdì, lo S&P 500 ha, infatti, raggiunto i massimi storici, con un rialzo dello 0,75% in cui i titoli finanziari hanno guadagnato circa l’1,5%. Il Nasdaq è salito di quasi l’1%, superando il massimo di chiusura di tuti i tempi. Il Dow Jones ha seguito un andamento altrettanto positivo, guadagnando più di 150 punti.

A giugno, il disavanzo commerciale degli Stati Uniti ha toccato il massimo degli ultimi 10 mesi. L’aumento della domanda interna e del prezzo del petrolio ha, infatti, causato un incremento delle importazioni. Le esportazioni sono state, invece, limitate dall’apprezzamento del dollaro.

Secondo il dipartimento del Commercio, nel mese di giugno, il disavanzo commerciale è cresciuto dell’8,7% a 44,5 miliardi di dollari, il massimo dall’agosto del 2015. I dati sul disavanzo commerciale di maggio sono stati corretti in lieve ribasso a 41,0 miliardi di dollari. Alle 19:00 GMT di oggi verrà pubblicato l’ultimo rapporto sul credito al consumo.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI