FXEMPIRE
Tutti

Previsioni giornaliere fondamentali del prezzo dell’oro – Potrebbe salire fino a quando il dollaro statunitense non troverà supporto

L’oro ha registrato un rally nelle ultime due settimane dell’anno nonostante la forte domanda di attività rischiose, che ha sorpreso alcuni trader e potrebbe aver sorpreso i venditori allo scoperto. Un calo brusco del dollaro USA è il principale responsabile dell’aumento dei prezzi.
James Hyerczyk
Gold

I futures sull’oro hanno chiuso il 2019 con un buon punteggio, dato che un dollaro USA più debole ha fatto aumentare la domanda di oro denominato in dollari. Da quando gli Stati Uniti e la Cina hanno annunciato la Fase 1 di un accordo commerciale il 13 dicembre, gli investitori hanno scaricato posizioni di copertura lunghe in dollari statunitensi poste a protezione da un’escalation della guerra commerciale tra le due centrali economiche.

Martedì, l’ultimo giorno di negoziazione dell’anno, l’oro Comex di febbraio si è attestato a $ 1523,10, in rialzo di $ 4,50 o 0,30%.

L’oro ha iniziato l’anno con una ripresa poiché le preoccupazioni per il rallentamento della crescita globale a causa di una guerra commerciale in aumento hanno spinto i rendimenti del Tesoro USA in calo, rendendo l’oro un investimento più interessante. La prima tappa del rally ha portato l’oro più in alto fino alla settimana conclusasi il 22 febbraio.

I prezzi si sono indeboliti dal fine settimana del 22 febbraio fino al fine settimana del 24 maggio, mentre Stati Uniti e Cina hanno cercato di negoziare un accordo commerciale. L’oro ha registrato un rally di quasi $ 300 dal fine settimana del 24 maggio al fine settimana del 6 settembre, quando i negoziati commerciali si sono interrotti ed entrambi i paesi hanno reagito con nuove tariffe.

Inoltre, contribuendo all’enorme manifestazione sono stati i timori di una recessione degli Stati Uniti. Queste paure sono accelerate dopo l’inversione dei rendimenti del Tesoro USA ad agosto. Inoltre, a fine luglio, la Federal Reserve americana ha tagliato il suo tasso di interesse di riferimento, il primo dei tre che alla fine si è concluso a fine ottobre.

Allo stesso tempo, la Banca centrale europea e la Banca del Giappone sono diventate più accomodanti. Inoltre, la Reserve Bank of Australia e la Reserve Bank of New Zealand hanno iniziato a tagliare i tassi di interesse per registrare i minimi.

L’oro ha toccato il massimo per l’anno all’inizio di settembre dopo che gli Stati Uniti e la Cina hanno annunciato una ripresa dei colloqui commerciali a metà ottobre.

L’oro è sceso fino al 15 novembre fino alla fine della settimana, tagliando fino a $ 120 dal suo punto più alto. I prezzi sono diminuiti man mano che l’economia degli Stati Uniti è migliorata e lo stato di avanzamento dei colloqui commerciali ha reso gli investitori un po ‘più ottimisti circa il raggiungimento di un accordo commerciale entro la fine dell’anno.

Il dollaro USA ha superato un paniere di valute durante il fine settimana del 4 ottobre. Da quel momento, una serie di quote inferiori e inferiori ha indicato che gli investitori stavano cominciando a perdere le loro coperture del dollaro man mano che diventavano più ottimisti riguardo a un accordo commerciale.

L’oro si è consolidato dal fine settimana del 15 novembre al fine settimana del 13 dicembre. Durante la settimana di Natale abbreviata, il prezzo dell’oro è salito al rialzo della sua gamma di cinque settimane. La manifestazione è proseguita fino alla fine dell’anno. La fine del periodo di consolidamento corrispondeva all’annuncio della Fase Uno dell’accordo commerciale.

L’oro ha registrato un rally nelle ultime due settimane dell’anno nonostante la forte domanda di attività rischiose, che ha sorpreso alcuni trader e potrebbe aver sorpreso i venditori allo scoperto. Un calo brusco del dollaro USA è principalmente responsabile dell’aumento dei prezzi.

Bullion ha chiuso il 2019 con il suo più forte aumento annuale dal 2010, poiché le preoccupazioni per la salute economica globale hanno innescato un aumento di interesse per i metalli preziosi.

L’oro si è ritirato dai suoi massimi quando le condizioni sono migliorate e le banche centrali hanno rallentato il ritmo degli alloggi con alcuni che hanno adottato un atteggiamento di “attesa”. Alcuni probabilmente non faranno la loro prossima mossa fino a quando la Fed non farà una mossa. I politici della Fed hanno chiuso l’anno dicendo che non avrebbero avuto probabilità di aumentare i tassi fino a quando l’inflazione non si fosse ripresa. Allo stesso tempo, le probabilità di un taglio dei tassi della Fed a marzo sono diminuite considerevolmente dall’annuncio dell’accordo commerciale.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI