FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,211,272Confermati
1,000,587morti
24,532,384Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
Gold

L’oro ha chiuso in ribasso, producendo un modello grafico potenzialmente ribassista che tende a indicare che la vendita è maggiore dell’acquisto ai livelli di prezzo attuali, ma non indica necessariamente un imminente inversione di tendenza. In questo caso, probabilmente indica che gli investitori sono diventati un po’ più timidi riguardo alla forza d’acquisto e preferirebbero rientrare a prezzi più favorevoli o in un’area di valore.

La scorsa settimana, l’oro Comex di dicembre si è attestato a 1529,40$, in ribasso di 8,20$ o -0,53%.

La settimana è iniziata con investitori asiatici ed europei aggressivi che inseguono il rally dal 23 agosto. Questa mossa è stata alimentata da un’escalation della disputa commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina. Ironia della sorte, il rally si è fermato a 1565,00$ quando il presidente Trump ha fatto un annuncio che ha leggermente “rallentato” la disputa commerciale.

La ripresa del commercio parla di influenza ribassista

Il presidente Trump ha affermato che Pechino sta attivamente discutendo con Washington per riprendere i negoziati commerciali e “trovare un accordo” per porre fine a una guerra commerciale a spirale. Trump ha fatto le sue osservazioni in occasione di un vertice del Gruppo dei sette (G-7) in Francia con altri leader mondiali, molti dei quali avevano espresso preoccupazione per l’impatto di una guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti.

“Penso che troveremo un accordo, perché ora abbiamo a che fare con termini adeguati. Capiscono e capiamo “, ha detto Trump. “Stanno accadendo cose molto grandi con la Cina.”

Più tardi durante la settimana, la curva dei rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti a 2/10 anni si è invertita, alcuni credono stia segnalando una recessione futura, tuttavia, l’oro è rimasto sotto pressione dall’aumento della domanda di attività rischiose.

L’oro è stato ulteriormente sottoposto a pressioni il 29 agosto dopo che la Cina ha dichiarato di essere disposta a risolvere con calma la disputa commerciale con gli Stati Uniti ed è contraria a qualsiasi ulteriore inasprimento delle tensioni, ha detto Gao Feng, portavoce del Ministero del Commercio cinese.

“Rifiutiamo fermamente un’escalation della guerra commerciale e siamo disposti a negoziare e collaborare per risolvere questo problema con un atteggiamento calmo”, ha detto Gao, secondo una traduzione della CNBC delle sue osservazioni in mandarino. Ha osservato che le delegazioni commerciali cinesi e statunitensi hanno mantenuto una comunicazione “efficace”.

Poco dopo il rilascio dei commenti di Gao, gli Stati Uniti e la Cina hanno annunciato che i negoziati commerciali riprenderanno giovedì 5 settembre.

Previsione settimanale

Con i negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina che riprenderanno il 5 settembre ed il mercato che ha già prezzato un taglio di 25 punti base della Fed alla fine del mese, non sembra esserci alcun incentivo per i trader di oro a continuare a far muovere in rialzo il mercato ai livelli attuali, quindi penso che probabilmente vedremo un ribasso nella zona di valore che potrebbe rivelarsi interessante per gli acquirenti.

Inoltre, anche i trader di oro dovrebbero prestare attenzione all’euro. La settimana scorsa l’euro si è mosso in ribasso portando l’indice del dollaro statunitense al suo livello più alto dell’anno. Ciò ha portato a un ribasso della domanda di oro denominato in dollari.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio