Oro: analisi fondamentale giornaliera, previsioni – Sostenuto da una minore propensione al rischio, frenato dalla forza del dollaro

In questo momento l’oro non si comporta affatto come un bene rifugio; la sua price action sembra essere guidata da tre o più fattori: rendimento dei titoli del tesoro, dollaro USA e mercati azionari.
James Hyerczyk
Group of gold bars

Venerdì il prezzo dell’oro è rimasto praticamente invariato, dopo aver fallito il follow-through relativo al ribasso avuto nella sessione precedente. L’odierna performance “mista” è alimentata dal crollo dei rendimenti dei titoli del tesoro, dalla forza del dollaro USA e dal calo della propensione al rischio.

Di base, l’aumento della domanda di titoli del tesoro e di dollari come bene rifugio sta compensando le nuove preoccupazioni sulle relazioni commerciali tra Cina e Stati Uniti, generando un trading vincolato alla gamma, che spesso indica l’indecisione degli investitori e la volatilità imminente.

Alle 11.27 GMT l’oro Comex in scadenza a giugno si attesta a $ 1.286,10, in calo di $ 0,10 (-0,01%). Esaminando la price action settimanale, l’oro non si è comportato come un classico bene rifugio, con un trading che non ha reagito alle news geopolitiche: gli acquisti in reazione a questi titoli sono risultati inutili.

In questo momento l’oro non si comporta affatto come un bene rifugio; la sua price action sembra essere guidata da tre o più fattori: rendimento dei titoli del tesoro, dollaro USA e mercati azionari. I trader devono continuare a monitorare questi tre fattori e ignorare le news pompate dai media. Il vecchio modo di pensare ci dice che l’oro è un rifugio sicuro durante i periodi di turbolenza geopolitica; ma l’oro è un investimento e i professionisti acquistano l’investimento quando ne vedono il valore.

Visti i dati economici di questa settimana, l’economia degli Stati Uniti è relativamente forte, quindi il denaro confluirà nel biglietto verde quando gli investitori vorranno parcheggiare i fondi durante i periodi di volatilità dei mercati finanziari. Sebbene i rendimenti del Tesoro siano sotto pressione, i tassi di interesse negli Stati Uniti sono relativamente alti se paragonati ai tassi negli altri paesi, così gli investitori professionisti sono più disposti a inseguire il rendimento dei titoli del tesoro quando cercano un modo per parcheggiare i fondi.

Sembra esserci, infine, una correlazione tra il calo dei mercati azionari e l’aumento dell’oro, ma solo nei giorni di estrema volatilità e quando i gestori monetari professionisti sentono la necessità di diversificare le proprie coperture.

Previsione giornaliera

L’oro ha variato in positivo il proprio trend giornaliero alla fine della scorsa settimana e ha proseguito in tal senso all’inizio della successiva, ma i prezzi ora sono al di sotto delle aree di breakout; questo indica che i rialzi sono stati alimentati da ricoperture degli scoperti e dal buying stop piuttosto che da aggressivi acquisti speculativi.

L’oro attualmente sta testando un’area di valore a breve termine compresa tra $ 1.285,80 e $ 1.281,40; se la tendenza al rialzo è legittima, allora gli acquirenti potrebbero testare quest’area. Tuttavia, per generare un breakout verso l’alto, dovranno esserci grandi volumi dal lato degli acquisti. Inoltre, sarebbe di aiuto se il dollaro USA si indebolisse insieme alle azioni, al fine di attrarre compratori stranieri.

Consiglio di evitare un trading basato sulle news, e di focalizzarsi invece su rendimenti, dollaro e mercati azionari.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker