FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
31,517,450Confermati
970,074morti
23,139,996Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
David Frank

Con l’accordo dell’Opec, un ulteriore evento di fondamentale importanza ha provocato elevata volatilità. L’intesa non contiene nulla di specifico, ma è stata sufficiente a influire sull’andamento del greggio e di diverse coppie valutarie. Tale fattore di rischio si è verificato nel terzo e ultimo giorno dell’incontro informale tenuto dall’Opec ad Algeri al fine di discutere della possibilità di limitare la produzione e gestire l’eccesso di offerta di petrolio.  Dopo numerosi tentativi falliti, l’Opec ha finalmente raggiunto un accordo. Ciò dovrebbe auspicabilmente portare a una limitazione della produzione da parte dei membri del cartello e dei paesi produttori esterni al cartello. Non vi è niente di preciso nell’intesa e la sua attuazione è prevista non prima di un mese, ma i mercati hanno rapidamente risposto alla notizia.

Il greggio ha sperimentato uno dei maggiori rialzi degli ultimi mesi, che ha provocato una netta inversione della coppia USD/CAD. Si osservi il sottostante grafico giornaliero di MT4. Tuttavia, vi è da chiedersi se tutto ciò sia sufficiente per i mercati al fine di una decisa prosecuzione della tendenza al rialzo. I cambi del dollaro canadese si trovano ancora all’interno delle gamme di oscillazione e hanno risentito in modo soltanto marginale dell’aumento del petrolio. Il prezzo del petrolio sta, inoltre, affrontando un’importante barriera, che potrebbe generare ulteriore consolidamento nei mercati finanziari. In altre parole, ci vuole più di una promessa di limitare la produzione da parte dell’Opec per modificare il sentimento sugli altri mercati finanziari.

I

Per quanto concerne gli altri mercati orientati al rischio, come lo S&P 500, la coppia EUR/USD e il cambio USD/JPY, si assiste al seguente approccio: si vanno impostando operazioni di trading di breve periodo tecnicamente pesanti basate su congestione che consentono stop generosi e ragionevoli obiettivi (sicuri) iniziali. Osservando tali mercati, si nota una pletora di rischi fondamentali in arrivo sul calendario. La situazione è sempre più favorevole ai falchi. Le conseguenze del Brexit continuano a pesare. I prossimi dati permetteranno, infine, di valutare la politica monetaria della Banca del Giappone e la sua efficacia. Tuttavia, né la sterlina né lo yen si faranno facilmente trascinare dagli eventi.

Si deve, infine, prestare attenzione all’esito delle elezioni in Messico, per le conseguenze che potrebbe avere sulla coppia USD/MXN. L’andamento dell’economia messicana dipende non poco dalle elezioni presidenziali negli Stati Uniti e dalla volontà della Banca del Messico di intervenire e influire sui mercati. Nel corso dell’anno, la banca centrale messicana è già intervenuta sul peso in occasione del balzo sperimentato dal tasso di cambio del peso.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio