FXEMPIRE
Tutti

Deutsche Bank e la bad bank da 80 miliardi. 20 mila posti a rischio

Deutsche Bank e la bad bank da 80 miliardi. 20 mila posti a rischio con il piano di profonda ristrutturazione che sarà annunciato a breve.
Fabio Carbone
Deutsche Bank

Un vero e proprio terremoto si sta per abbattere tra le mura delle agenzie della Deutsche Bank, secondo indiscrezioni rivelate dall’agenzia Bloomberg e riportate anche dall’Ansa.it, il colosso bancario tedesco si appresterebbe a presentare un piano di ristrutturazione industriale da lacrime e sangue.

Verrebbe infatti costituita una nuova bad bank, cioè una banca nella quale riversare gli asset tossici del valore di 80 miliardi di euro per ora detenuti dalla Deutsche Bank, che equivarrebbero ad un quarto del bilancio totale della banca. La cifra fornita è ben superiore ai 50 miliardi inizialmente ipotizzati nei giorni scorsi.

Non solo, il piano di ristrutturazione prevedrebbe il taglio di migliaia di posti di lavoro, stimati in un numero compreso tra 18 mila e 20 mila.

Una notizia da far tremare i polsi e che fa preannunciare un lunedì assai caldo sulle borse europee.

Deutsche Bank fuori anche Strauss

Un terzo dirigente di spicco starebbe per dare le dimissioni, è Frank Strauss il capo della divisione retail e del commerciale.

Venerdì in forma ufficiale aveva rassegnato le sue dimissioni Garth Ritchie, capo della divisione corporate and investment della Deutsche Bank.

Ed una terza fuoriuscita è data per certa, si tratterebbe di Sylvie Matherat, il capo della divisione regolatoria.

A volere le loro dimissioni il fondo d’investimento Riebeck-Brauerei, tra i più potenti azionisti del colosso bancario tedesco.

Altri nomi che dovrebbero lasciare sono Yanni Pipilis capo dei redditi fissi globali e James Davies capo del dipartimento del debito dell’area America della Deutsche Bank.

Una profonda riorganizzazione per la più grande banca tedesca

Probabilmente già oggi sarà annunciata la profonda riorganizzazione della più grande banca tedesca.

Un ristrutturazione che coinvolgerà tutti a partire dai vertici, e che taglierà via alcune divisioni o accorpandone altre.

Ma non tutti andranno via alcuni saranno promossi, come Stefan Hoops che sarà promosso a capo di una divisione che dovrebbe inglobare la banca delle transazioni e l’unità clienti commerciali.

Mark Fedorcik dovrebbe invece occuparsi della banca d’investimento.

Da sottolineare che queste informazioni riportate da Bloomberg non sono ufficiali, ma ottenute in via confidenziale da una persona familiare con quanto sta avvenendo in Deutsche Bank in questi giorni davvero drammatici.

Deutsche Bank: ad un anno dai 150 anni

Il prossimo anno la Deutsche Bank compirà 150 anni di vita, facile ipotizzare che sarà un anniversario con pochi festeggiamenti e molte agitazioni. Licenziare fino a 20 mila dipendenti non sarà uno scherzo e i licenziati non ammetteranno certo che la banca si occupi dei festeggiamenti, perché ci sarà ben poco da festeggiare.

La banca potrebbe tornare europea, nel senso che si prevede un drastico taglio degli investimenti al di fuori dell’Europa e un riassetto globale per ridurre all’osso le spese.

La ristrutturazione preoccupa anche la politica tedesca e una delle candidate alla successione di Angela Merkel come Cancelliera e attuale capo alla guida della CDU, Annegret Kramp Karrenbauer, ha riferito durante l’intervista rilasciata a Bloomberg TV che è in atto “un difficile processo di adattamento all’interno della Deutsche Bank. Tutti i responsabili stanno attualmente cercando con molta attenzione e responsabilità di andare avanti, e spero davvero che questo processo porti al successo.”

Il valore del titolo Deutsche Bank in borsa

Alla chiusura delle borse, venerdì, il titolo Deutsche Bank aveva maturato un significativo incremento del 2,47%… Forse i mercati premieranno la drastica ristrutturazione.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI