FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
61,988,054Confermati
1,449,114morti
42,788,648Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
cina

La Cina ogni 5 anni presenta al popolo il suo piano di crescita economica per i 5 anni futuri. Questa settimana i leader del partito comunista cinese, guidato da Xi Jinping, si riuniranno per fissare i punti del piano economico 2021-2025.

Il piano di sviluppo dei prossimi cinque anni non potrà non tenere conto degli effetti storici causati dalla pandemia e probabilmente le autorità politiche cinesi spingeranno ancora di più sull’industria tecnologica, ma anche sui consumi interni per dare un nuovo equilibrio al paese molto sbilanciato e dipendente dalle esportazioni.

Pubblicita'

Da oggi lunedì 26 ottobre a giovedì 29 ottobre, il Comitato centrale del partito comunista cinese si riunirà per discutere delle strategie economiche che la Cina dovrà adottare per rilanciare e proseguire la crescita.

Il testo finale di questi quattro giorni di dibattito interno saranno resi noti soltanto in marzo durante il Congresso nazionale del popolo.

Le criticità

Oltre alla pandemia, la Cina dovrà tenere conto anche delle frizioni commerciali con gli Stati Uniti che negli ultimi anni hanno cambiato il volto dell’economia mondiale, creando nuovi squilibri ed equilibri precari.

Inoltre nel 2021 il partito comunista festeggerà i suoi 100 anni dalla nascita e questo segnerà una tappa importante per questo paese. Poi nel 2022 è previsto il 20° Congresso del partito comunista cinese che dovrà fare luce sui piani futuri di Xi Jinping e sulla sua leadership.

Pubblicita'

Gli obiettivi già fissati

La Cina ha un piano industriale al 2049 già fissato da molti anni, con varie tappe evolutive per così dire di questo lungimirante piano che giunge fino alla metà di questo secolo.

La prima tappa intermedia è il programma “Made in China 2025”, il cui obiettivo è quello di diffondere ancora di più le sue tecnologie in tutto il mondo per dominare il settore delle tecnologie, il cui ruolo è ormai strategico a livello globale.

Il programma successivo è il “China Standards 2035” che punta a creare uno standard globale sulle specifiche che le tecnologie dovrebbero adottare.

Quali potrebbero essere i settori strategici

Secondo gli analisti contattati dalla Cnbc, la Cina terrà dentro la sicurezza della catena di fornitura, ma anche della sicurezza alimentare. Quest’ultima come risultanza delle tensioni con i paesi produttori di derrate agricole, e per la carenza di carne suina di cui i cinesi sono grandi consumatori.

Nel settore tecnologico la Cina dovrà intensificare la produzione interna dei semiconduttori e provare a rendersi più indipendente dalle tecnologie estere per la loro produzione.

Inoltre vi è da implementare un piano per la sicurezza energetica che sia resiliente e che non sia basato solo sulla importazione di petrolio. La Cina su questo ambito ha annunciato di voler diventare una nazione green entro il 2060.

Sul piano sociale la Cina potrebbe abbandonare la politica sul controllo delle nascite, al fine di dare una accelerata ai consumi interni che oggi pesano poco rispetto all’enormità dei ricavi che il paese asiatico fa grazie alle esportazioni.

Lo stimolo ai consumi interni farà quindi parte del piano economico quinquennale della Cina.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI