FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Aggiungi ai segnalibri
ubs

Il prezzo del bitcoin e delle criptovalute in generale è aumentato in maniera esponenziale negli ultimi mesi, tanto che BTC ha fatto registrare una crescita del 200,15% negli ultimi tre mesi.

Mentre il mercato delle criptomonete vive questa forte ripresa che non si vedeva dal 2017, le banche tradizionali e storiche si dividono tra il sostegno ai nuovi strumenti finanziari e la quasi totale chiusura con avvertimenti anche “spaventosi” rivolti ai propri clienti.

Si va quindi dal tentativo di abbracciare il settore per non perdere l’eventuale treno del cambiamento, alla paura del nuovo.

Il parere di UBS

UBS Global Wealth, ad esempio, di recente ha pubblicato un alert rivolto in particolare ai clienti principianti avvertendoli che il valore raggiunto dal bitcoin e il prezzo delle altre criptovalute, presto andrà addirittura a zero.

Secondo UBS, infatti, nulla impedisce al valore delle criptomonete di tornare a zero quando ad esempio viene lanciata una nuova versione del software meglio progettata o se i cambiamenti normativi “soffocano il sentiment”.

UBS in parte coglie una verità fattuale, ma sembra enfatizzarla oltre limite e lo dicono i dati storici. Ethereum in dicembre ha affrontato un importante upgrade dalla versione ETH 1.0 alla ETH 2.0 che è tutt’ora in corsa. Il prezzo di ether non è però crollato se si guarda l’evoluzione.

Anche il protocollo della Bitcoin Network periodicamente subisce degli aggiornamenti, e l’ultimo è stato appena rilasciato il 14 gennaio 2021 (Bitcoin Core 0.21.0).

Anche guardando all’esplosione della bolla dei prezzi a partire dalla seconda metà di dicembre 2017, possiamo notare come BTC abbia subito un crollo delle quotazioni impressionante (circa l’80% – 85%), ma non un azzeramento (3200 USD a dicembre 2018).

Pubblicita'

Per UBS Bitcoin è come Netscape…

UBS Global Wealth si avventura, in un suo report ufficiale, in un paragone tra i primi software per la navigazione di Internet come Netscape e Myspace, con gli inizi delle criptovalute.

Secondo UBS i successi iniziali non sono garanzia di successi futuri.

…L’ironia di UBS

AMBCrypto fa notare con un po’ di ironia come UBS, se da un lato scoraggia i suoi clienti dal comprare criptovalute, dall’altra li avverte che sui depositi di valuta fiat inizierà ad applicare interessi negativi.

I clienti UBS che detengono oltre 250 mila franchi svizzeri, ad esempio, dovranno pagare la banca degli interessi negativi per tenerli lì depositati. Una attività che non fa che scoraggiare i clienti dal detenere valuta fiat, che potrebbe benissimo essere convertita in criptovalute, almeno quanto basta ad evitare tassi di interesse negativi sui depositi in fiat.

Goldman Sachs spalanca le porte

Goldman Sachs sembra invece fortemente intenzionata ad approfittare del settore delle criptovalute e così starebbe esplorando la possibilità di offrire ai propri clienti il servizio di custodia, riporta Coindesk.

Il servizio di custodia, secondo la fonte contattata dal magazine online americano, dovrebbe essere attivato presto ma non è nota la tempistica effettiva.

Già JPMorgan (JMP) aveva richiesto la possibilità di attivare un servizio di custodia delle criptovalute per i suoi clienti, nel mese di ottobre del 2020.

Dopo il sostanziale via libera che lo US Office of the Comptroller of the Currency (OCC) aveva dato alle stablecoin, le banche più sensibili al cambiamento si attrezzano per cogliere le nuove opportunità di business.

Le banche e le paure del futuro

Nel report annuale di Bank of America (BAC) del 2018, la banca americana comprendeva i crypto asset tra i rischi per il loro business, ma non erano i soli.

Bank of America in quel report considerava molti dei nuovi player tecnologici (fintech), inseritisi nel settore bancario e finanziario, come dei pericoli per il loro futuro.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.