Addio alla Panini: diventerà americana

Addio alla Panini lo storico gruppo modenese produttore di figurine conosciute in tutto il mondo, diventerà americana.
Fabio Carbone
Panini

Diciamo addio anche alla Panini, la storica ed iconica azienda italiana produttrice di figurine prima dei calciatori e poi dei principali personaggi del mondo dell’animazione, ben presto potrebbe essere ceduta ad una cordata di investitori americani che dovrebbe giungere a Modena per conoscere l’azienda da vicino e parlare di persona con i principali azionisti del Gruppo Panini.

Attualmente il Gruppo Panini è nelle mani di Aldo Hugo Sallustro (anche amministratore delegato), italo argentino, il quale detiene un ampio pacchetto azionario, a cui si affianca la famiglia bolognese Baroni.

Il sistema produttivo Panini deve restare a Modena

Gli attuali investitori vogliono sì vendere, ma vogliono garanzie che il sistema produttivo Panini resti a Modena, dove sono impiegate ben 450 unità.

Alcuni mesi fa, un gruppo di investitori cinesi si era presentato con una offerta di acquisto, ma è stata rifiutata perché non veniva garantita la permanenza del cuore produttivo a Modena.

Gruppo Panini, una storia di “passaggi di mano”

La storia del Gruppo Panini non è più la stessa dal 1988, quando i fratelli Panini che costituirono la società nel 1961 a Modena, decisero di vendere la società al Gruppo Maxwell. Panini allora fatturava 100 miliardi di lire annui, una cifra impressionante ma Maxwell scelse una gestione scellerata, azzerando i vertici del periodo a cui preferì manager venuti dall’estero che nulla sapevano dell’azienda e della cultura che aveva consentito alla Panini di diventare quella che ancora oggi è: la più grande azienda mondiale produttrice di figurine.

Nel 1992 una cordata di imprenditori italiani, tra cui De Agostini e Bain Gallo Cuneo, rilevano l’azienda e in soli due anni riportano Panini al suo splendore.

La gestione cambia ancora nel 1994, questa volta interviene la Marvel Entertainment Group che lascia la gestione dell’azienda in mano italiana.

Non c’è pace, però, perché l’8 ottobre 1999 l’azienda ritorna nelle mani di investitori italiani grazie alla Fineldo spa, la finanziaria di Vittorio Merloni, in cui figura anche Sallustro.

Il tentativo di vendita del 2014

Già nel 2014, durante l’anno dei mondiali di calcio in Brasile, gli attuali azionisti della Panini affidarono un incarico per valutare la vendita della società alla banca d’affari Nomura.

In quel caso la cessione sfumò.

Un marchio conosciuto in tutto il mondo

Dici Panini ai bambini dell’America Latina o negli USA e ti diranno tutti la stessa cosa: gli albume delle figurine.

E pensare che tutto nasceva nel 1945 in un chiosco collocato sul corso Duomo di Modena, poi trasformata nel 1945 in Agenzia Distribuzione Giornali Fratelli Panini.

Oggi il Gruppo Panini stampa e distribuisce figurine e trading card, pubblica fumetti, riviste per ragazzi e manga. Le sue pubblicazioni sono presenti in America Latina, Europa, USA.

In Italia è il più importante distributore di comic e fumetti nelle librerie specializzate.

Panini distribuisce in 120 paesi, conta oltre mille dipendenti ed ha varie sedi in America e in Europa, che ne fanno una multinazionale della distribuzione di figurine e fumetti.

Ogni anno diffonde 5 miliardi di figurine ed oltre 400 collezioni in tutto il mondo.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI