Rame, Analisi Fondamentale Giornaliera – Citigroup fortemente rialzista

Rame in recupero e Citigroup ottimista sul futuro del Dr. Copper
Armando Madeo

Con i festeggiamenti in Cina per il Capodanno ed i numeri sulla domanda azzerati dalla chiusura delle aziende, i fondamentali di questi giorni si affidano alle previsioni dei grossi istituti bancari. È questo il caso di Citi diventato rialzista sul rame; il gruppo dice di aspettarsi che il metallo possa riprendersi del 10% nei prossimi tre-sei mesi, in virtù della risoluzione della guerra commerciale tra USA e Cina.

La banca ha detto che “è sempre più fiduciosa che i segnali per un macro recupero si presentino al più presto” e che il mercato del rame sarà presto a corto di offerta grazie alla domanda in forte aumento. Le previsioni di Citi arrivano dopo un calo del 15% del prezzo del rame nell’ultimo anno a $ 6.116 una tonnellata, sospinto da un rallentamento dell’economia cinese.

Secondo l’indice MSCI China, il mercato azionario cinese è sceso del 20,4% lo scorso anno in termini di dollari, a causa delle tensioni commerciali e degli sforzi di Pechino atti a tagliare il pesante debito del paese. La Cina e gli Stati Uniti hanno detto che questo mese sono stati fatti dei progressi nel risolvere alcuni dei problemi più spinosi nella loro guerra commerciale, spingendo ottimismo sul fatto che lo stallo possa essere superato e la “trade war” possa giungere a termine.

Se non si raggiunge alcuna risoluzione entro il 1 ° marzo, le tariffe di $ 200 miliardi di merci cinesi aumenteranno dal 10 al 25%. Citi ha detto di aspettarsi che i prezzi del rame raggiungeranno i $ 6.700 dollari la tonnellata nel 2019, guidati da una crescita del 2% della domanda cinese. “Ci sarà una forte crescita della domanda dovuta al completamento delle opere in cantiere e agli investimenti nelle infrastrutture energetiche”. Il rallentamento delle vendite di automobili in Cina sarà invece compensato dalla crescita delle auto elettriche, che usano rame, hanno detto gli analisti della banca in un rapporto dal titolo “Facciamo un sacco di soldi”.

Allo stesso tempo, le scorte di rame sono ai minimi da 10 anni e sono destinate a scendere ulteriormente nel secondo trimestre di quest’anno, ha detto Citi. Questo è sufficiente per mantenere il mercato del rame in deficit di 200.000 tonnellate nel 2019 e nel 2020, hanno detto gli analisti della banca. “Dato che il contesto macroeconomico diventa più rialzista, molte risorse vengono impiegate in asset a basso rischio con fondamentali solidi come il rame”, ha affermato Citi.

Previsioni

Durante i primi scambi a Wall Street il rame quotato al COMEX sta guadagnando quasi un punto percentuale, dando seguito al rally iniziato il 4 Gennaio e che ha preso nuovamente forza in questi primi giorni di Febbraio. Il rame sta scambiando ora a 2,81 dollari per libbra, un buon recupero se consideriamo i 2,60 dollari di inizio anno.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI