Rame, Analisi Fondamentale Giornaliera – Aumentano i timori sulla guerra commerciale USA-Cina

Il rame estende le sue perdite a causa dell’aumento del biglietto verde e dei timori riguardanti la trade war fra Stati Uniti e Cina
Armando Madeo
copper

I prezzi del rame e di altri metalli industriali sono crollati quest’oggi a causa delle accresciute tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina, che ha portato gli investitori a liberare posizioni rialziste. A questo si è unito un rafforzamento del biglietto verde, che ha reso più costose le commodities quotate in dollari statunitensi.

Pechino ha chiesto a Washington di mostrare “sincerità” se vuole tenere aperti i dialoghi e costruire nuovi rapporti commerciali, dopo che gli Stati Uniti hanno messo la Huawei Technologies Co Ltd, il più grande produttore mondiale di apparecchiature per le telecomunicazioni, sulla loro “black list” commerciale.

“Ci sono un sacco di fattori sfavorevoli ed è difficile prevedere cosa succederà nel prossimo futuro fra USA e Cina”, ha detto Helen Lau, analista dei metalli e minerario presso Argonaut Securities a Hong Kong. La disputa ha alimentato i timori di un ulteriore rallentamento economico globale e per la già debole domanda di metalli industriali.

Nel mentre il governo dello Zambia ha presentato una nota nella quale ha dichiarato di voler rilevare le attività estrattive di rame della Vedanta Resources Ltd., ha detto il presidente Edgar Lungu. I rendimenti Eurobond della nazione australe africana sono saliti al livello record e la moneta ha toccato il minimo di 3 anni e mezzo.

La mossa segna un’escalation di tensione tra il governo ed i proprietari delle miniere, dopo che Lungu la scorsa settimana ha minacciato di “divorziare” da Vedanta e Glencore Plc, due dei maggiori azionisti del secondo produttore di rame in Africa. Le relazioni sono state latenti dopo che lo stato all’inizio di quest’anno ha aumentato i diritti d’autore e ha svelato un piano per la revisione del sistema di imposta sul valore aggiunto.

Previsioni

Il benchmark del Rame a tre mesi quotato sul London Metal Exchange è sceso dello 0,3% a $ 6,040 la tonnellata rispetto alla chiusura di Venerdì, dopo un modesto rimbalzo avvenuto la scorsa settimana.

Il contratto di rame più scambiato sul Shanghai Futures Exchange è sceso dello 0,5% a 47.620 yuan ($ 6,891,86) la tonnellata. A pochi minuti dall’apertura di Wall Street il future del Rame quotato al COMEX scad. Luglio è in ribasso dello 0,4% dopo aver toccato un minimo giornaliero a 2,71 dollari per libbra.

Gli importatori cinesi di rottami metallici prevedono che le interruzioni delle spedizioni inizieranno questo mese a causa dell’incertezza che circonda le nuove restrizioni sul rame riciclato, privando il più grande consumatore di rame al mondo di una fonte cruciale del metallo.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI