FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
11,771,501Confermati
541,511morti
6,765,515Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
Shiny gold bullions ingot stack on america US dollar banknote money as financial asset, investment and wealth concept

I future sull’oro hanno chiuso in rialzo la scorsa settimana, toccando il massimo pluriennale a 1546,10$. Nonostante la chiusura più elevata, l’azione dei prezzi può essere meglio descritta come laterale o leggermente in rialzo. Inoltre, il range settimanale si è sviluppato in una sessione di trading con un’inversione del prezzo di chiusura potenzialmente ribassista sul grafico giornaliero.

Se stai seguendo le chiusure settimanali, allora avrai una prospettiva rialzista. Dopotutto, tutto ciò di cui un mercato ha bisogno è un massimo più alto e un minimo più alto per continuare un trend rialzista. Ma se stai osservando l’azione quotidiana dei prezzi, devi essere un po’ preoccupato per via della forza degli acquisti. Sembra molto incerta per gran parte della settimana.

L’ultima settimana, l’oro Comex di dicembre si è attestato sui 1523,60$, in rialzo di 15,10$ o 1,00%.

I timori riguardo una recessione hanno spinto i prezzi al rialzo all’inizio della settimana

I timori riguardo una recessione si sono sollevati all’inizio della settimana dopo che il mercato obbligazionario ha lanciato un segnale preoccupante sull’economia degli Stati Uniti. Ciò ha aumentato le preoccupazioni circa una domanda futura più bassa. I timori sono stati innescati quando il rendimento del titolo del Tesoro decennale di riferimento è sceso per poco tempo al di sotto del tasso a due anni, “uno strano fenomeno del mercato obbligazionario che è stato un indicatore affidabile riguardo le recessioni economiche”, secondo CNBC.

Una recessione si è verificata, in media, 22 mesi dopo un’inversione, ha mostrato la ricerca del Credit Suisse. Tuttavia, gli investitori hanno salvato gli asset a rischio più elevato mentre cercavano rifugio nei titoli del Tesoro, nello Yen giapponese e nell’oro.

I timori riguardanti una recessione continuano a fine settimana

L’oro ha subito una certa pressione a fine settimana quando i rendimenti del Tesoro si sono rafforzati, le azioni sono aumentate e il Dollaro USA si è rafforzato mentre i dati economici statunitensi migliori del previsto hanno alleviato i timori che l’economia degli Stati Uniti potesse essere diretta verso una recessione.

La notizia chiave che ha tenuto sotto controllo i prezzi dell’oro è stata la relazione sulle vendite al dettaglio di luglio degli Stati Uniti migliore del previsto. Ha contribuito a smorzare i timori dei mercati finanziari che vedevano l’economia degli Stati Uniti andare verso una recessione.

Il dollaro USA si è rafforzato, facendo diminuire la domanda di oro in dollari, sulle notizie rialziste delle vendite al dettaglio, mentre l’euro si è indebolito per via delle aspettative riguardo uno stimolo da parte della banca centrale.

L’euro è sceso per via delle crescenti aspettative di un taglio dei tassi di interesse da parte della Banca centrale europea (BCE) dopo che il membro del Consiglio direttivo Olli Rehn ha suggerito giovedì che la banca centrale avrebbe potuto riavviare il suo programma di quantitative easing ed era aperta a estenderlo agli acquisti di azioni.

Previsione settimanale

L’oro potrebbe essere sotto pressione questa settimana se i timori riguardo una recessione continuassero. Non ci sono molti eventi economici importanti questa settimana, quindi in caso di volatilità, essa sarà probabilmente alimentato da eventi inaspettati da parte della Cina o degli Stati Uniti. Inoltre, penso che ormai gli investitori di oro capiscano che le banche centrali siano accomodanti nei loro discorsi. Quindi gli investitori sono in modalità “dimmi qualcosa che non so già”.

Il principale evento sul mercato potrebbe aver luogo giovedì quando il presidente della Federal Reserve Jerome Powell farà il discorso di apertura al Jackson Hole Economic Policy Symposium.

Powell dovrebbe affrontare le oscillazioni volatili del mercato azionario e la recente inversione ribassista dei rendimenti obbligazionari. Se si scrollasse di dosso questi eventi, allora potremmo vedere una brutta reazione sui mercati finanziari.

Fondamentalmente, Powell dovrà dire qualcosa sulla Fed che agisca in modo aggressivo per arginare una potenziale recessione globale e impedire che raggiunga gli Stati Uniti.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio