FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, Seguila Guida
Mondo
100,837,646Confermati
2,167,096morti
72,867,335Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
PayPal

PayPal Holdings Inc. sembra fare sul serio sull’adozione delle criptovalute e ancora Coindesk riporta che il processore di pagamenti internazionale avrebbe già (o quasi) stretto una collaborazione commerciale con Paxos, società statunitense regolamentata per operare con i crypto asset che offre servizi di custodia e di spostamento di fondi in criptovaluta.

Secondo Coindesk l’annuncio di questa collaborazione sarebbe imminente, ma Paxos e PayPal non hanno rilasciato alcun commento sulle indiscrezioni del crypto magazine online.

Se davvero PayPal dovesse “tuffarsi” nel mondo delle criptovalute, si tratterebbe di una importantissima adozione data l’estesa clientela internazionale di cui la società gode.

Non è però chiaro quali servizi crypto offrirà PayPal, con quali criptomonete e in quali nazioni. Verosimilmente gli USA saranno il primo Paese dove verrà provato il servizio.

Se il processore di pagamenti rispetterà la sua natura attuale, è allora facile ipotizzare che aggiungerà un conto in valuta bitcoin (ad esempio) accanto alle altre valute fiat già disponibili sulla piattaforma. L’utente quindi potrà ricevere pagamenti in criptovaluta direttamente sul conto PayPal e poi convertirlo, se vorrà, in altre valute fiat secondo le regole e le commissioni che il processore di pagamenti già applica sullo scambio istantaneo tra valute fiat.

Perché PayPal sceglierebbe Paxos?

Come noto PayPal ci tiene molto alle regole, ed è molto attenta alle normative vigenti in ciascuna nazione dove opera. La scelta di Paxos sarebbe volta a proseguire in questo solco di rispetto delle normative nazionali e internazionali.

Paxos nel 2015, infatti, ha ottenuto una limited-purpose trust charter dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York. La società è quindi abilitata alla custodia, compravendita e gestione di oro e criptovalute per conto di clienti istituzionali.

Pubblicita'

I contender di Paxos

Come noto i clienti di PayPal che hanno un conto su Coinbase possono effettuare spostamenti di valuta fiat in alcuni Paesi dove il servizio è stato attivato. A fronte di questa partnership esistente da tempo, secondo Coindesk, l’exchange di San Francisco starebbe corteggiando PayPal per essere lei ad offrire i servizi di cui quest’ultima potrebbe avere bisogno.

Ma anche l’exchange europeo Bitstamp sarebbe della partita, sempre secondo Coindesk. L’exchange lussemburghese ha esperienza nella fornitura di servizi a società terze che operano nel settore dei pagamenti e servizi bancari, infatti è il fornitore del servizio di scambio di criptovalute per Revolut in Europa.

Va però aggiunto che proprio Paxos dal 15 luglio è la società scelta da Revolut per offrire lo stesso servizio negli Stati Uniti. Revolut si è aperta di recente al mercato statunitense dove spera di espandersi dopo gli straordinari risultati ottenuti in Europa negli ultime tre anni.

PayPal offrirà davvero criptovalute?

PayPal ha sempre accarezzato l’idea di entrare nel settore, ma si è sempre mostrata fredda nell’affrontare l’argomento apertamente. Tutti ricorderanno l’appoggio dato a Libra di Facebook Inc. sin dall’annuncio del progetto avvenuto poco più di un anno fa, ma anche la marcia indietro a seguito delle “minacce” del governo statunitense nei confronti del progetto Libra.

PayPal accarezza probabilmente l’idea di aggiungere anche bitcoin al suo processore di pagamenti, ma è difficile pensare che entro questa settimana possa annunciare che a brevissimo offrirà tale servizio.

Ad ogni modo, la società non potrà rimandare a lungo la sua scelta sui crypto asset perché questi faranno parte del futuro economico e finanziario di tutti noi.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI