FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
42,979,251Confermati
1,155,308morti
31,698,869Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
enel

Enel X Financial Services, società finanziaria controllata da Enel X, ha siglato un contratto di collaborazione di lungo termine con Hubject, una piattaforma di roaming specializzata nel settore della mobilità elettrica.

Grazie a questa collaborazione i possessori di auto elettriche che sono clienti del servizio di ricarica fornito da Enel X, società del gruppo Enel spa, potranno ricaricare l’auto in Italia e in tutta Europa pagando il servizio di ricarica ad Enel X senza più complicazioni.

Pubblicita'

Fino ad ora, infatti, la ricarica presso un punto non appartenente alla rete Enel X imponeva al cliente di firmare un contratto specifico separato. Una complicazione che non favoriva e non favorisce la diffusione della mobilità elettrica, ma che con la piattaforma roaming di Hubject viene superata.

Un po’ come avviene con la rete della telefonia mobile, ora la ricarica dell’auto elettrica potrà essere fatta in 250 mila punti di ricarica delle reti pubbliche in ogni parte del mondo, senza cambiare il proprio operatore di servizio Enel X.

Come funziona Hubject eRoaming

La piattaforma interoperabile Hubject eRoaming ricongiunge su un unico sistema di pagamento internazionale tutti i fornitori di servizi di ricarica elettrica dell’auto, facilitando la ricarica da parte dei propri clienti presso punti di ricarica anche di altri operatori.

In questo modo il cliente è facilitato nella ricarica dell’auto anche se si dovesse trovare all’estero, ad esempio durante un viaggio in Europa. Il pagamento della ricarica o delle ricariche effettuate verranno contabilizzate automaticamente nella fattura del proprio operatore.

Pubblicita'

Mobilità elettrica, Enel X punta all’espansione entro il 2022

L’obiettivo di Enel X è di facilitare la mobilità elettrica ampliando entro il 2022 la propria rete di punti di ricarica pubblici, ma anche privati, in tutto il mondo. Enel X ha come obbiettivo espandersi dagli attuali 130 mila punti di ricarica a 736 mila. Un avanzamento ambizioso da raggiungere in poco più di due anni.

Grazie alla piattaforma di eRoaming di Hubject, Enel X ha potuto sottoscrivere contratti di interoperabilità con molti operatori stranieri europei, espandendo la sua rete in:

Austria, Danimarca, Belgio, Francia, Finlandia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Regno Unito, Irlanda, Romania, Repubblica Ceca, Svezia, Spagna, Ungheria e Svizzera.

L’applicazione Enel X JuicePass

I clienti Enel X proprietari di una auto elettrica utilizzano l’applicazione mobile JuicePass, con cui accedono alla rete di punti di ricarica del gestore e, quando si trovano in viaggio in Europa, anche alle altre colonnine di ricarica con cui il proprio operatore ha stipulato un contratto di collaborazione.

Il 7 agosto scorso Enel X aveva annunciato che i suoi clienti potevano contare su 50 mila colonnine di ricarica in tutta Europa grazie alla stipula di un contratto con tre società: Last Mile Solutions, has-to-be, ed E.ON.

“Attraverso i nostri partner di interoperabilità, e attraverso la nostra rete di proprietà, colleghiamo l’intera area del Mediterraneo, dal tacco dello stivale italiano fino alla regione settentrionale dell’Europa, consentendo ai clienti di tornare a spostarsi sulle strade e di godersi le vacanze estive senza ostacoli.” Aveva affermato Francesco Venturini, CEO di Enel X.

La joint venture Hubject

Hubject è una joint venture tra i cui azionisti figura anche Enel X, accanto a BMW, Bosch, Mercedes Benz, Siemens, gruppo Volkswagen.

In totale sono 750 i business partner della piattaforma, con 250 mila punti di ricarica dislocati principalmente in Europa, ma anche in Nuova Zelanda, Turchia, Macedonia, Perù, Giappone.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI