FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
10,829,918Confermati
519,417morti
6,048,804Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
David Becker
GBP

La maggior parte delle borse europee si muove in rialzo. Il Dax è riuscito ad avanzare oltre quota 11800, mentre il Ftse 100 continua a sperimentare un andamento negativo a causa di un nuovo apprezzamento della sterlina. Nella notte, l’andamento delle borse asiatiche è stato vario. I mercati giapponesi hanno beneficiato del deprezzamento dello yen e, dopo le dichiarazioni da falco della Fed che hanno spinto il dollaro in rialzo, il Nikkei ha chiuso con un guadagno dello 0,68%. Al termine della sessione, il Csi saliva dello 0,30%, mentre lo Hang Seng si muoveva in ribasso. In Europa, i dati sugli indici dei direttori degli acquisti, risultati migliori delle aspettative, hanno contribuito al rialzo del Dax. Tuttavia, i mercati continuano a seguire l’ascesa di Le Pen nei sondaggi, preoccupati per l’andamento negativo del Cac 40. Al contempo,  mentre si discute del recesso della Francia dall’UE, i rendimenti francesi aumentano.

Molto probabilmente, Le Pen perderà al secondo turno. Tuttavia, i mercati non intendono affidarsi ciecamente ai sondaggi che, come accaduto con la Brexit e la vittoria di Trump, possono essere tutt’altro che corretti. I deboli dati sulla fiducia e la crescita dell’inflazione vanno ad aggiungersi alle ipotesi secondo cui la Bce potrebbe progressivamente ridurre le misure espansive, contribuendo a rafforzare al prudenza che si osserva nelle borse europee.

Il prezzo del Wti è aumentato del 2% a 54,70$, il massimo raggiunto dal picco degli ultimi 19 mesi dei 55,24$ toccato il 3 gennaio. L’azione del prezzo rappresenta una rottura della gamma di oscillazione che persiste dall’inizio di gennaio. Inoltre, i dati pubblicati da Cftc nella giornata di venerdì hanno mostrato che le posizioni long sui future sul greggio negoziati sul Nymex hanno raggiunto i massimi storici. Gli hedge fund stanno chiaramente puntando sul successo dell’accordo dell’Oper per la riduzione dell’offerta. Tuttavia, l’elevato livello di posizioni volubili suggerisce la possibilità di una netta correzione del prezzo del petrolio in caso di sufficienti fattori di ribasso. Dopo un intervallo di circa due mesi di calma relativa sul mercato petrolifero, pare stiano maturando le condizioni per un ritorno della volatilità del prezzo.

A febbraio, il debito pubblico del Regno Unito è inferiore alle aspettative

Il debito pubblico del Regno Unito è risultato inferiore alle aspettative, con il dato netto che indica un avanzo di 9,4 miliardi di sterline. La lettura è al di sotto della previsione media del surplus di 14,4 milioni di sterline, ma segna il massimo dal 2000. Nel complesso, durante l’anno fiscale fino a oggi, l’indebitamento netto è sceso di 13,6 miliardi di sterline a 49,3 miliardi di sterline, il valore più basso in questa fase dell’anno fiscale dalla crisi finanziaria del 2008. Dopo la pubblicazione dei dati, la sterlina si è mossa in lieve rialzo su diverse valute, tra cui lo yen e il dollaro, pur rimanendo al di sotto dei massimi intragiornalieri registrati prima della diffusione delle letture. L’apprezzamento della sterlina è stato più netto sull’euro, con un rialzo che dura ormai da quattro giorni. Tuttavia, tale andamento è, più che altro, il riflesso della generale tendenza al ribasso ultimamente seguita dall’euro.

I dati preliminari sulla fiducia dei consumatori dell’Eurozona per il mese di febbraio sono risultati inferiori alle aspettative a -6,2, in calo dal -4,8 del mese precedente. L’aumento dei prezzi e il deterioramento del quadro politico all’intero e all’esterno dell’Eurozona possono essere considerati i principali fattori di tale declino: rimane da vedere quanto peseranno sulle tendenze di consumo nel prossimo futuro.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio