La Banca d’Inghilterra provoca volatilità nel cambio sterlina/dollaro

David Frank

Nel corso di questa settimana, il mercato valutario ha già visto tre banche centrali decidere sui tassi di interesse: la Reserve Bank of Australia, la Banca del Giappone e la Federal Reserve. Nessuna ha turbato il mercato valutario. Ora, i trader del Forex si stanno preparando alla decisione sulla politica monetaria della Banca d’Inghilterra. Mentre le banche centrali di cui sopra hanno mantenuto la loro politica invariata, la Banca d’Inghilterra si trova a operare in un differente quadro di assunti e timori. Nel suo stile eterodosso, l’8 agosto, la Banca d’Inghilterra ha tagliato i tassi e ha lasciato intendere che altre misure espansive sarebbero seguite. Vi sono, poi, i timori legati al Brexit.

Oggi, ciò che rende la Banca d’Inghilterra tanto interessante è la sensibilità dei mercati alla grande quantità di ipotesi intorno alle ultime notizie. Il Brexit. Ancor prima del referendum che ha deciso il recesso del Regno Unito dall’Unione Europea, la Banca d’Inghilterra ha messo più volte in guardia i mercati dalle severe conseguenze che tale decisione, in caso di vittoria del fronte favorevole all’uscita, avrebbe avuto per l’economia del Regno Unito e, in particolare, per i settori bancario e finanziario. I sostenitori del recesso hanno accusato il governatore della Banca d’Inghilterra, Mark Carney, di essere un allarmista. Tuttavia, negli ultimi mesi, tutte le previsioni sugli effetti negativi del voto sono state verificate, con forti vendite della coppia sterlina/dollaro. Nel corso di questa settimana, Carney ha dichiarato che parteciperà ai negoziati con l’UE per sostenere la primo ministro del Regno Unito, Theresa May. Tale annuncio ha fornito del supporto alla sterlina. Per il momento, il mercato valutario rimane neutrale. Tuttavia, l’annuncio di Carney non riduce l’importanza che della sensibilità degli investitori alla decisione che la Banca d’Inghilterra prenderà sui tassi di interesse nella giornata di oggi.

I mercati non si aspettano che la decisione di oggi, modificare o meno i tassi o il programma di stimolo, introduca cambiamenti nella politica monetaria. A ogni modo, questa è soltanto una piccola parte dei dati che influiranno sull’andamento dei mercati nella giornata di oggi. Verrà, infatti, pubblicato anche il rapporto trimestrale sull’inflazione, le cui conseguenze sulla sterlina saranno maggiori di quelle sulle altre valute. Qualora la Banca d’Inghilterra mantenesse la politica monetaria invariata, ma facesse salire le aspettative sull’economia britannica, si potrebbe assistere a un breve rialzo di una sterlina già in netto deprezzamento. Questa è la questione di maggiore importanza. I cambi GBP/USD, GBP/EUR e GBP/AUD si trovano tutti nelle condizioni di sperimentare notevoli guadagni. L’apprezzamento si verificherebbe specialmente se la Banca d’Inghilterra dovesse inaspettatamente adottare misure espansive nella decisione di oggi. Qualora la preoccupazione dovesse, invece, permanere, si assisterebbe a un incremento delle vendite di una valuta, quale è la sterlina, già fortemente deprezzata. In tale quadro, i cambi come GBP/JPY e GBP/CAD rappresentano le coppie valutarie cui prestare attenzione.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI