FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
33,755,873Confermati
1,010,003morti
25,034,959Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Immatricolazioni auto

Il crollo verticale delle immatricolazioni auto in Europa prosegue anche nel mese di maggio con un dato ancora in profondo rosso pari al -52,3%. Da gennaio a maggio 2020 il mercato automobilistico perde così il -41,5% delle immatricolazioni rispetto a quelle registrate nel 2019.

Un dato devastante che mostra ancora come il nuovo Coronavirus ha picchiato duro su determinati settori e l’automotive è uno di quelli che ha ricevuto la “batosta” più pesante di tutte.

Il numero di auto immatricolate in maggio scende quindi da 1.217.259 di maggio 2019 a 581.161 autovetture vendute a maggio 2020.

Crolli a due cifre si sono verificati in tutti i mercati dei 27 Stati membri dell’Ue, anche se sono meno drammatici di aprile grazie alle riaperture degli Stati. La situazione peggiore in Spagna, dove il crollo è ancora impressionante e pari al -72,7%, mentre in Francia le immatricolazioni auto scendono del -50,3% e in Italia del -49,6%, ed ancora la Germania dove il crollo è del -49,5%.

Proiezioni Gennaio – Maggio 2020 Immatricolazioni auto Europa

Se guadiamo ai dati dei primi 5 mesi del 2020, i quattro principali mercati dell’automotive fanno registrare crolli nelle vendite senza precedenti nella storia delle auto a uso privato.

In Spagna il calo è del -54,2%, mentre in Italia si attesta al -50,4% e in Francia al -48,5%. Meglio decisamente il calo nelle immatricolazioni auto in Germania dove il dato a 5 mesi segna il -35% netto.

Pubblicita'

I dati degli altri mercati europei

Prendendo in considerazione i dati delle immatricolazioni auto di altri principali mercati europei, notiamo che in Belgio il crollo è stato del -32% (34.752 immatricolazioni nel 2020 contro 51.081 immatricolazioni 2019).

In Austria le immatricolazioni sono diminuite del -33,9% (20.211 contro 30.574), e in Polonia è andata anche peggio con il -55,1% (21.149 contro 47.094).

In Portogallo il crollo è stato pesante con il -74,7% (5.741 contro 22.724) e in Grecia, dove è andata comunque meglio, l’acquisto di auto nuove è calato a maggio 2020 del -67,5% (4.497 contro 13.832).

Per il Regno Unito il dato è a parte rispetto all’Ue a 27, ma i crolli sono in linea con il resto dell’Europa: -51,4% pari a 20.247 immatricolazioni contro le 183.724 del maggio 2019.

Se guardiamo al dato UE + EFTA + UK, il crollo del mercato automobilistico è stato del -42,8%.

Il dato migliore quello della Finlandia con il -20,9%.

Come sono andati i gruppi automobilistici

Passando ai dati dei gruppi automobilistici, la maglia nera delle immatricolazioni auto in maggio spetta a Psa Group con il -56,4%, seguito da Fca Group al -55,3% e quindi troviamo il Gruppo Renault al -52,5%.

Il matrimonio Fca Group – Psa Group come noto rischia di saltare a causa dell’intervento dell’Antitrust europeo. Il mutato scenario dell’automotive potrebbe cambiare le carte in tavola.

Pesanti le perdite anche del gruppo Volkswagen al -52,4% e di Bmw Group in caduta del -50,4%. Male anche Daimler a -49,6%.

Guardando ai risultati delle asiatiche in Europa, Toyota Group è crollata del -49,7% e Hyundai Group del -47,8%. Ed ancora Nissan -58,9% e Mazda -55%. Mitsubishi lievemente meglio tra le asiatiche con il -41,9%.

Netto il tracollo di Ford al -53,6%.

A chi spetta la maglia rosa? Il risultato migliore spetta a Land Rover con il -37,4%, seguita da Mini al -37,5%.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio