FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Federico Dalla Bona
Aggiungi ai segnalibri
Criptovalute Ethereum Litecoin Ripple

Il presidente dell’onnipotente Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, Gary Gensler, ha esortato ancora una volta le società di criptovalute a registrarsi presso la SEC “al fine di evitare problemi in futuro”. Si tratta di una vicenda che vale la pena seguire a causa delle enormi implicazioni che potrebbe riversare sul mercato delle crypto, molto vulnerabile sul versante delle legislazioni adottate dai diversi Paesi. E’ superfluo sottolineare quale potrebbe essere il devastante impatto di una regolamentazione più stringente, in territorio statunitense, sul tema degli investimenti in criptovalute.

SEC: gli investitori non sono protetti

Gensler è atteso oggi 14 settembre in Commissione al Senato USA per esporre la sua testimonianza ed ha rilasciato in anticipo alcune dichiarazioni, affermando che la maggior parte delle entità crittografiche attualmente non opera all’interno di quadri normativi che proteggano investitori e consumatori da attività illecite e instabilità finanziaria. Secondo Gensler “gli investitori semplicemente non sono protetti nelle fasi di emissione, trading o prestito di criptovalute. Francamente, in questo momento il contesto è equiparabile a quello del selvaggio West o al mondo che esisteva prima che venissero emanate le leggi. Questo tipo di asset è colmo di frodi, truffe e abusi. Possiamo fare di meglio”.

Pubblicita'
Sai Dove il Mercato è diretto? Approfittane 

CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money rapidly due to leverage. The vast majority of retail investor accounts lose money when trading CFDs. You should consider whether you understand how CFDs work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.

Il Presidente della SEC ha precisato ciò che l’agenzia sta già facendo per rendere questo mercato “migliore”, a partire dalla collaborazione con la Commodities Futures Trading Commission (CFTC) per elaborare politiche che garantiscano la protezione dei consumatori. La SEC sta attualmente lavorando a stretto contatto con la Federal Reserve, il Dipartimento del Tesoro, l’Ufficio del Controllore della Valuta e altri membri del gruppo di lavoro del Presidente, per definire un ampio quadro politico e normativo che regoli i vari aspetti legati all’industria delle criptovalute. Tuttavia, l’onere della regolamentazione dovrà ricadere ugualmente sulle società che stanno fiorendo all’interno del crypto-spazio, che sono state esortate ad aprire un dialogo con i cani da guardia dell’economia USA. “Ho suggerito che le piattaforme entrino e parlino con noi”, ha detto Gensler.

I Token sono sicuri o no?

Questa apertura al dialogo espressa dal commissario è contraria a quanto recentemente rivelato dal CEO di Coinbase, Brian Armstrong, che si è già visto schiaffeggiare dalla SEC a proposito del lancio di un suo prodotto per il trading a margine, Lend. In un lungo sfogo su Twitter, il CEO ha accusato la SEC di rifiutarsi di offrire qualsiasi parere per iscritto su cosa dovrebbe essere consentito e perché. Armstrong ritiene di poter fornire una serie di linee guida comuni da seguire per l’intero settore. L’attuale incertezza normativa è comunque innegabile, tanto che il presidente della Camera di Commercio Digitale aveva di recente commentato che “non abbiamo chiarezza da parte della SEC su quali token possano essere considerati sicuri e quali no“.

Gensler ha riconosciuto nel suo ultimo discorso che l’innovazione tecnologica introdotta dalla criptovaluta può fungere da vero “catalizzatore del cambiamento”, ma solo quando si evolve all’interno di un quadro legale. “Queste piattaforme di trading, secondo le nostre leggi, devono registrarsi presso la Commissione a meno che non abbiano diritto a un’esenzione”.

Coinbase non è certo la prima azienda di criptovalute ad essere perseguitata dalla commissione. Ripple sta combattendo da mesi la sua battaglia contro l’accusa di offerta illegale di titoli, ed il gigante del prestito di criptovalute BlockFi è stato recentemente colpito da una raffica di azioni normative statali in tutto il Paese, che potrebbero costituire un precedente per future azioni della SEC contro le piattaforme crittografiche.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.