FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
34,057,606Confermati
1,016,020morti
25,301,922Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Fabio Carbone
Quorum

ConsenSys acquisisce la piattaforma decentralizzata Quorum da J.P. Morgan Chase & Co (JPM). La grande banca americana, che per prima nel mondo della finanza tradizionale aveva deciso di investire in questo nuovo ramo della tecnofinanza, alla fine sembra doversi arrendere all’evidenza: gestire una piattaforma del genere per una banca è troppo costoso e non ha al suo interno il giusto humus per portare avanti lo sviluppo dell’ecosistema.

Quorum, che è un derivato di Ethereum e che nel corso degli anni ha implementato protocolli sviluppati da altri progetti di ricerca, tra cui la dimostrazione a conoscenza zero (zero-knowledge proof) sperimentata su Zcash, è oggi un sistema che ospita JPM coin ma anche il sistema di tracciamento dei prodotti di lusso di LVMH (proprietaria di Louis Vuitton tra le altre).

ConsenSys è un conglomerato delle tecnologie DLT ed è tra gli attori principali nello sviluppo di Ethereum: il suo fondatore e Ceo è il simpatico Joseph Lubin, cofondatore di Ethereum. Facendo proprio il progetto di JPMorgan, quest’ultima ne diventa ora un cliente. Tuttavia il grande gruppo finanziario non esce del tutto, perché ha investito somme di denaro in ConsenSys si apprende dal comunicato stampa. Non viene però rivelata l’entità dell’investimento e in cosa consiste esattamente.

“J.P. Morgan ha fatto un investimento strategico in ConsenSys per supportare la sua missione, aiutare gli sviluppatori a costruire la prossima generazione di reti e aiutare le grandi imprese a inaugurare nuove e potenti infrastrutture finanziarie”, si legge nella nota.

Nasce ConsenSys Quorum

ConsenSys fonderà la sua attuale roadmap con quella di Quorum allo scopo di fornire ai suoi clienti una soluzione di sistemi completa.

ConsenSys Quorum affiancherà le altre piattaforme già sviluppate, tra cui Codefi’s e Hyperledger Besu.

Ma la società di Lubin è anche la sviluppatrice del wallet ETH MetaMask, di Infura e di Diligence.

Pubblicita'

Una collaborazione costruita nel tempo

La banca e la società di Lubin lavorano insieme da molto tempo, dagli albori di Ethereum. La loro collaborazione, quella tra JP Morgan e ConsenSys, è molto stretta perché quest’ultima ha influito molto sulla nascita e sullo sviluppo di Quorum. La scelta di vendere la piattaforma enterprise a Lubin, quindi, è stata quasi naturale.

Un passaggio atteso

Notizie di un passaggio di consegne di Quorum a una società terza erano circolate già a febbraio di quest’anno. Reuters rese noto l’11 febbraio che JP Morgan Chase aveva intenzione di vendere la piattaforma.

Allora si disse che l’accordo sarebbe stato reso noto entro i prossimi 6 mesi, ed in effetti da febbraio all’annuncio del 25 agosto, sono passati circa sei mesi.

Resta incerto il futuro dei 25 membri dell’attuale team di Quorum, se passeranno o sono già passati alle dipendenze di ConsenSys o se il loro destino è fuori dal deal.

2 mondi che si fondono

L’evidenza confermata da questo contratto di vendita, ci mostra che il settore bancario e finanziario evolve e investe nei più recenti sviluppi della tecnofinanza.

Nei prossimi anni i sistemi decentralizzati prenderanno il posto degli attuali sistemi di gestione dell’infrastruttura informatica bancaria. I DLT e le derivazioni dell’originario protocollo blockchain nato con Bitcoin, costituiranno la nuova infrastruttura informatica dei mercati finanziari e del sistema bancario mondiale.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio