Con le probabilità di un innalzamento dei tassi negli Stati Uniti che balzano al 70%, il dollaro si muove in forte rialzo

James Hyerczyk

Nella giornata di martedì, i contratti future sull’indice del dollaro con scadenza a dicembre hanno raggiunto i massimi dal 25 luglio. La mossa è stata innescata dall’incremento delle punte sull’innalzamento dei tassi da parte della Federal Reserve entro la fine dell’anno. Secondo il FedWatch Tool di Cme Group, i trader danno l’attuazione di una manovra restrittiva da parte della Fed nel corso della riunione sulla politica monetaria del 13-14 al 70% di possibilità. Il dato segna un incremento rispetto al 66% di possibilità rilevato nella giornata di venerdì.

A metà della sessione, i contratti future sull’indice del dollaro venivano negoziati a quota 97,560, in rialzo di 0,627 punti ossia dello 0,65%.

Il principale fattore dell’apprezzamento del dollaro è costituito dall’aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti. Tuttavia, secondo i trader, il rialzo della divisa statunitense dipende anche dalle aspettative di una vittoria di Clinton alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

VALUTE

Durante la sessione di martedì, le principali valute si sono mosse in ribasso contro il dollaro. Il deprezzamento maggiore è stato subito dalla coppia EUR/USD, che ha perso lo 0,50%. Viene poi la coppia GBP/USD, che ha ceduto lo 0,40%, crollando ai minimi del 1985. Il cambio NZD/USD si è mosso in ribasso di 0,0016 punti, pari allo 0,22%, trascinato dalla reazione dei trader alle dichiarazioni di un funzionario della Reserve Bank of New Zealand, il quale ha ribadito l’intenzione della banca centrale di tagliare ulteriormente i tassi nel corso del prossimo mese. Con gli investitori che si sono diretti sui rendimenti crescenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti, la coppia AUD/USD ha perso lo 0,12%. La coppia USD/CAD si è mossa in ribasso a causa della possibilità di un innalzamento dei tassi da parte della Fed e della diminuzione del prezzo del petrolio.

ORO

L’aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti non ha soltanto spinto in rialzo il dollaro, ma ha anche provocato un ribasso dei contratti future sull’oro con scadenza a dicembre negoziati sul Comex. L’oro ha rotto a 1254,30$ prima di rimbalzare a 1257,30$, perdendo 3,10$ ossia lo 0,25%. Un andamento negativo delle borse statunitensi avrebbe potuto evitare un’accelerazione al ribasso da parte dell’oro.

GREGGIO

Durante la sessione di martedì, il Wti e il Brent si sono mossi in ribasso, trascinati dagli investitori che hanno riscosso gli utili appena un giorno dopo il rialzo che, nella giornata di lunedì, ha portato il petrolio ai massimi annuali. I trader long sono stati incoraggiati a ridurre le posizioni dal timore che l’accordo dell’Opec possa non essere sufficiente a ridurre un eccesso di offerta di greggio che dura da due anni.

I contratti future sul Brent con scadenza a dicembre hanno raggiunto i 52,77$ al barile, con una perdita di 37 centesimi. I contratti future sul Wti con scadenza a dicembre sono scesi di 32 centesimi a 51,03$. Il motore del deprezzamento può essere individuato in una nota ai clienti di Goldman Sachs, secondo cui, nonostante il taglio della produzione, difficilmente il mercato petrolifero tornerà in equilibrio nel 2017.

Per Goldman Sachs, “L’aumento della produzione in  Libia, Nigeria e Iraq potrebbe rendere più difficile per l’accordo di Algeri riportare in equilibrio il mercato del petrolio nel 2017.” La nota giunge soltanto un giorno dopo la dichiarazione della Russia sulla sua volontà di partecipare al piano dell’Opece per la riduzione della produzione.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI