Pubblicita'
Pubblicita'

Bitcoin in Grande Recupero, Alcune Crypto Tra +100% e +200% in una Settimana

Da:
Alberto Ferrante
Pubblicato: Mar 18, 2023, 17:31 GMT+00:00

Il mondo delle criptovalute ha ripreso a correre al rialzo, trainato dal Bitcoin. Alcuni progetti nella top 100 stanno poi segnando rialzi davvero impressionanti, tra il +100% e il +200% su base settimanale.

criptovalute crypto

In questo articolo:

In questo contesto di forte incertezza dei mercati, con lo spettro di una nuova crisi bancaria globale, il mondo delle criptovalute ha visto un rialzo generalizzato trainato dal Bitcoin.

La regina delle crypto ha infatti segnato rialzi giornalieri consecutivi che hanno portato nel complesso a un +35% su base settimanale. Il prezzo, al momento della scrittura, ha già superato i 27.000 dollari e i rialzi potrebbero proseguire ancora verso il target successivo di 28.000 dollari.

In questo quadro, anche altri progetti stanno subendo ampi rialzi settimanali. A stupire particolarmente, nella top 100 per capitalizzazione di mercato, sono Conflux, Mask Network e Stacks.

Bitcoin trascina le principali criptovalute

Come sempre, i rialzi del mondo crypto sono azionati dal rimbalzo del Bitcoin, la moneta regina, che traina anche le principali criptovalute per market cap.

E’ il caso, innanzitutto, di Ethereum (ETH) che segna un +20% settimanale a quota 1700 dollari, seguito dal BNB a 330 dollari e da Solana e Polygon.

Più ridotto, invece, il rialzo di Cardano e soprattutto di Ripple, che continua a mantenersi sotto quota 0,4$, rappresentando ancora la crypto meno dinamica tra le più capitalizzate.

Altri progetti, come già accennato, stanno invece vivendo una stagione rialzista particolarmente felice, con un +180% settimanale per Conflux. Analizziamo nel dettaglio il loro quadro tecnico.

Previsioni sul prezzo di Conflux, Mask Network e Stacks

Conflux è la crypto con le migliori performances della settimana (analizzando le top 100 per market cap), con un rialzo complessivo del +197% al momento della scrittura, a quota 0,41$. Si tratta dell’allungo più ampio dell’ultimo anno per il progetto al 52esimo posto per capitalizzazione di mercato, che nel 2021 aveva sfiorato persino quota 1,5$.

Adesso, ipotizziamo per la criptovaluta un proseguimento all’interno del trend attuale, sopra la resistenza principale di 0,4$ e verso il target intermedio di 0,45$. Guardando infatti al trend di breve termine, un netto rimbalzo al ribasso appare quantomeno improbabile, mentre appare più verosimile un secondo consolidamento intorno ai valori attuali.

Per Mask Network (88esimo posto per market cap), che segna attualmente un +125% settimanale, potremmo iniziare a osservare una battuta d’arresto proprio all’interno del trend attuale, prima del livello di 6,3$. In questo caso, mi attendo un assestamento delle quotazioni sui 6 dollari o l’inizio di un arretramento verso il supporto più vicino a quota 4,5 dollari.

Infine, con riferimento a Stacks (al 37esimo posto per capitalizzazione di mercato) il prezzo ha già raggiunto quota 1,20$, con un rialzo del +100%. Il trend di brevissimo termine pare più altalenante per questa criptovaluta, che ha già ritracciato dai massimi di 1,24$.

Va segnalato, però, che STX si trova non molto lontana dai massimi di un anno a quota 1,5$. Per questa ragione, mi attendo ancora un tentativo di break-out oltre la resistenza intermedia di 1,25$ già testata, a cui potrebbe fare seguito un ulteriore allungo.

Se il ritracciamento attuale dovesse proseguire, allora Stacks potrebbe scivolare definitivamente sul supporto di 1$ e persino oltre, annullando gran parte dei rialzi di questa settimana.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche

Sull'Autore

Dopo la laurea in Economia Aziendale a Catania inizia a scrivere per diverse testate, prevalentemente di cultura, tecnologia ed economia. Con stretto riferimento alla collaborazione con FX Empire, iniziata nell’Aprile del 2018, ha curato una rubrica su analisi di premarket in Europa, prima di concentrarsi su analisi tecnica di materie prime, cambi valutari e criptovalute.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicita'