FXEMPIRE
Tutti
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
12,257,518Confermati
554,062morti
7,127,262Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
ECB – European Central Bank

Ancora una giornata di rialzi, ieri, in tutta Europa. Sembrerebbe che gli investitori stiano iniziando a scorgere la fine dell’epidemia e l’inizio di un rimbalzo, che sarà reso possibile solo tramite una risposta concreta da parte dell’Unione Europea.

In attesa degli eventi macroeconomici di maggior rilievo della settimana, capaci di invertire la rotta attuale, i principali indici hanno mostrato rialzi tra l’1% e il 2,3%.

Anche lo spread BTp/Bund è sceso sensibilmente, a quota 201 punti contro i 211 della seduta precedente.

Dopo i dati confortanti giunti lunedì dalla Germania, ieri è stato pubblicato anche l’esito della ricerca Gfk tedesca che indica la fiducia dei consumatori nel mese di Giugno, stimata in netto aumento. Ciò ha contribuito a trainare le performances del DAX30 di Francoforte.

Quanto ai prezzi del petrolio, attualmente sia il greggio Wti che il Brent sono in lieve calo, rispettivamente a 34,18 e 36,05 dollari al barile.

Pesa sul petrolio la riduzione della produzione statunitense, che si accoppia a un calo degli investimenti delle società indipendenti per un buon 50% secondo alcune stime riportate anche da Il Sole 24 Ore questa mattina.

La fiducia della Camera al Decreto Liquidità

Con 310 voti a favore e 228 voti contrari, la Camera ha dato la fiducia al decreto liquidità del Governo, che andrà convertito in legge entro il 7 Giugno 2020.

Alcune modifiche sono state introdotte in tema di autocertificazione per le richieste di prestiti e meccanismo delle garanzie pubbliche.

Pubblicita'

I principali indici europei

Ieri un’altra giornata positiva per Piazza Affari, con il FTSE MIB in crescita del +1,50%, dopo una seduta solida ma caratterizzata da una volatilità superiore rispetto a quella del giorno precedente.

Altrettanto bene il CAC40 di Parigi, in rialzo del +1,46%, e il DAX30 in crescita del +1%, dopo una sessione più complessa.

Il mercato migliore è stato però quello spagnolo, con l’Ibex-35 che ha impennato nel pomeriggio per raggiungere il +2,15%.

In generale, in Europa e in Italia sono stati premiati ieri diversi settori tradizionali, incluso quello dei viaggi.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

Oggi protagonista della seduta sarà la BCE, con il report sulla stabilità finanziaria in mattinata. Si terrà inoltre l’asta dei BOT italiani con scadenza a 6 mesi e fuori dall’Europa, Cina e USA riveleranno, rispettivamente, i profitti industriali e le scorte settimanali di petrolio.

Domani numerosi market movers in Europa, con l’indice IPP e IPC in Spagna, oltre alle vendite al dettaglio su base annuale.

In Italia sarà invece il turno del livello di fiducia delle aziende e dei consumatori italiani di Aprile, entrambi stimati da molti analisti ancora in calo.

Sempre domani, in calendario diversi eventi economici anche per l’Eurozona, con l’indicatore dello stato di salute delle imprese e l’indice sulla fiducia dei consumatori e sulle aspettative di inflazione.

Infine, Venerdì si attendono gli indici dei prezzi all’importazione e le vendite al dettaglio in Germania, oltre all’IAPC e al PIL francese trimestrale.

In mattinata, si conoscerà anche il PIL italiano del primo trimestre, atteso in calo fino al -5% dalle stime meno pessimistiche degli analisti.

Per un’occhiata a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio