FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Aggiungi ai segnalibri
Growing Euro notes arrows over the flag of European Union.

Nella seduta di ieri, le borse europee e non solo hanno compiuto forse il più importante rimbalzo dall’inizio della crisi di Coronavirus.

Dopo un andamento molto volatile nel corso degli ultimi giorni, con diverse chiusure in rosso per gli indici europei, ieri Piazza Affari ha chiuso in crescita del +8,93%, vicino ai 17.000 punti.

Anche lo spread si è ridotto ulteriormente, scendendo a quota 191 punti.

Ottime performances anche per le altre borse europee e, in America, per l’indice Dow  Jones che guadagna il +11,37% e chiude con la migliore crescita giornaliera dal 1933.

Attualmente, secondo i dati aggiornati, in Italia i contagiati sono 69.176, mentre i decessi sono saliti a quota 6820 e i guariti sono 8326.

Gli indici europei dell’Eurozona

Come accennato, il FTSE MIB ha concluso la sessione in crescita del +8,93%. I rialzi principali sono stati quelli a doppia cifra di Exor (+21,6%), Nexi (+17%), Mediobanca (+13,93%) e Fiat (+12,9%).

Quanto al Dax 30, anche l’indice di Francoforte ha chiuso in netto rialzo, segnando un importante record. Con una crescita del +10,98%, quella del DAX 30 è stata infatti la terza miglior seduta della sua storia.

Crescono anche il CAC 40 francese (+839%) e il FTSE 100 di Londra (+9,05%).

Le performances di ieri, che hanno permesso ai listini europei di recuperare oltre 500 miliardi di euro, sono state certamente alimentate dalle recenti decisioni della Fed sul Quantitative Easing illimitato.

I rialzi generalizzati sembrerebbero però suggerire anche una maggiore fiducia da parte degli investitori per nuove misure in Unione Europea.

Infatti, in seguito alla Conference Call di ieri, i rappresentanti del G7 hanno reso noto che verranno messe in campo tutte le azioni necessarie per riportare la crescita, proteggere i posti di lavoro, le imprese e il sistema finanziario globale.

Pubblicita'

Come previsto, gli indici PMI di manifattura e servizi crollano.

Nessuna sorpresa: come già preventivato, gli indici PMI aggiornati ieri sono crollati, con il composite che è passato dagli oltre 51 punti a quota 31,4 punti. Il crollo del Purchasing Managers Index per l’Eurozona rappresenta il risultato peggiore dal 1998.

Male anche il PMI manifatturiero, sotto i 45 punti, che però ha mantenuto una maggiore resilienza di quanto ci si potesse attendere. L’indice per i servizi è invece sceso a 34,8 punti.

L’Oro si avvicina nuovamente ai 1700 dollari l’oncia

In una seduta estremamente positiva per i mercati finanziari, anche l’oro è stato protagonista di rilievo nelle contrattazioni, avvicinandosi nuovamente a quota 1700 dollari l’oncia.

In un contesto di volatilità generalizzata, il metallo prezioso sta continuando ad attirare l’attenzione degli investitori. Il suo andamento recente sembrerebbe infatti confermare una tendenza rialzista, che si ritiene potrebbe raggiungere nel breve termine il nuovo target price di 1800 dollari l’oncia.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

Oggi si attendono l’indice IFO Business Climate in Germania e dei dati sull’inflazione del Regno Unito su base mensile e annuale.

Giovedì 26 Marzo, invece, sarà il turno del bollettino economico dell’eurozona, ma ci sarà spazio anche per l’indicatore di Business Confidence in Francia, l’indice GfK di Consumer Confidence in Germania e i dati sulle vendite al dettaglio nel Regno Unito.

Per la giornata di Venerdì si attendono invece gli indici business e consumer confidence in Italia.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.