FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
19,237,182Confermati
716,516morti
12,345,395Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
piazza affari

La settimana si è aperta ancora una volta con una ripresa dei mercati finanziari, che ha visto protagonista anche Piazza  Affari.

Lo spread BTp Bund è sceso leggermente a quota 165 punti base, in seguito alla conferma del rating di Fitch per l’Italia al livello BBB- con outlook stabile.

A tal proposito, si segnala che la settimana scorsa sono stati collocati BoT a 12 mesi per 10 miliardi di euro in totale, mentre oggi  si terrà l’asta a 3, 7 e 20 anni.

I principali indici europei

Il FTSE MIB di Piazza Affari ha nuovamente raggiunto i 20.000 punti ieri, con una crescita del +1,19%.

I titoli migliori sono stati Leonardo, Cnh e TIM, mentre Atlantia è ancora in calo al -15,19%.

Anche il CAC40 di Parigi ha chiuso in netta crescita, a quota 5056 punti (+1,73%) mentre il DAX30 ha guadagnato il +1,32%.

Bene anche l’Ibex-35 di Madrid, in crescita del +1,45%.

La giornata di ieri ha costituito un importante giro di boa, con il FTSE MIB e il CAC40 che hanno superato nuovamente i 20.000 e 5.000 punti rispettivamente.

Il cambio euro-dollaro si trova invece a quota 1,13 e sta provando ad allungarsi verso quota 1,14 che rappresenta il nuovo target.

In seguito al vertice del Presidente Conte con Angela Merkel, la Cancelliera tedesca ha reso noto che le opinioni sul Recovery Fund restano ancora in parte divergenti, ma che venerdì la questione sarà approfondita in ricerca di un accordo soddisfacente.

Pubblicita'

Petrolio in lieve calo, oro ancora sopra i 1800 dollari l’oncia

Il prezzo del petrolio in questo inizio di settimana ha subito un lieve calo a quota 39,6 dollari al barile per il Wti e 42,27 per il Brent.

Quanto all’oro, il metallo prezioso è ancora scambiato sopra i 1800 dollari l’oncia, precisamente a 1803 dollari nella notte di ieri.

Il target di breve o medio termine adesso potrebbe essere 1850 dollari l’oncia, mentre la linea di supporto dovrebbe essere ancora stabile a quota 1750 dollari.

Il Calendario Economico dell’Eurozona

Numerosi market movers questa settimana. Oggi sarà il turno dell’IPC e IAPC tedesco e spagnolo, oltre che dell’indice ZEW sulle condizioni dell’economia e sul sentiment tedesco, attesi entrambi in aumento.

A livello europeo, si conosceranno i dati sulla produzione industriale e il sentiment sempre dell’indice ZEW del centro di Leibniz.

Si terranno poi le aste dei BTp italiani a 3, 7 e 30 anni e l’asta dei Letras spagnoli con scadenza a 3 mesi.

Domani, invece, la giornata si aprirà con l’IPC e IAPC italiano e numerosi dati per il Regno Unito, come l’andamento dell’indice dei prezzi alla produzione, al dettaglio e di vendita.

Giovedì, oltre ai dati cinesi su PIL e produzione industriale, sarà il turno delle immatricolazioni auto in Italia, Germania e Francia.

Inoltre, si conosceranno i dati sull’IPC e l’IAPC francese, oltre al saldo della bilancia italiana ed europea.

Giornata molto calda giovedì anche per la conferenza stampa della BCE, da cui potranno emergere importanti novità sulle operazioni di rifinanziamento e sulla politica monetaria a livello europeo.

Infine, giornata ricca di market movers anche venerdì 17 Luglio 2020, con le vendite industriali italiane, il saldo della bilancia commerciale spagnola e, a livello europeo, gli indici dei prezzi al consumo.

Per un’occhiata a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio