FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
19,698,062Confermati
726,979morti
12,639,505Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk
Investire nell’oro

I futures sull’oro hanno chiuso in ribasso la scorsa settimana con un drammatico sell-off di venerdì che ha causato il maggior danno al metallo prezioso. L’azione dei prezzi della scorsa settimana è stata principalmente alimentata dalle preoccupazioni sulle relazioni commerciali USA-Cina e dai dati economici statunitensi.

Come al solito, le preoccupazioni per la mancanza di progressi verso un accordo commerciale erano rialziste per i prezzi dell’oro, mentre l’ottimismo per un accordo ha limitato i guadagni. Anche i dati economici statunitensi più deboli del previsto sono stati di supporto, ma i rapporti più forti del previsto hanno spinto gli investitori fuori dal mercato.

La scorsa settimana, l’oro Comex di febbraio si è attestato a $ 1465,10, in calo di $ 7,60 o -0,52%.

I prezzi dell’oro sono stati influenzati durante la settimana dal dollaro USA, dai rendimenti del Tesoro e dalla domanda di attività rischiose.

Seguito da dati economici statunitensi

L’oro si è rialzato all’inizio della settimana in risposta ai dati più deboli del previsto di ISM Manufacturing PMI che sono ulteriormente scesi nel territorio di contrazione per il quarto mese consecutivo a un livello quasi decennale.

Alla fine della settimana, l’oro è stato scambiato in ribasso a seguito di un solido rapporto sui mercati del lavoro negli Stati Uniti e del sorprendente rapporto sul sentimento dei consumatori. Entrambi i rapporti hanno sottolineato la salute generale dell’economia americana.

Pubblicita'

Stati Uniti – Gli aggiornamenti commerciali in Cina creano più incertezza

Pechino e Washington hanno continuato a negoziare un accordo commerciale della prima fase volto a ridurre la disputa commerciale tra i due centri economici, ma hanno anche continuato a discutere sui dettagli chiave.

Alla fine della scorsa settimana, i funzionari cinesi sono rimasti fedeli alla loro linea secondo la quale le tariffe esistenti devono scendere come parte di un accordo ad interim. Tuttavia, la Cina ha offerto un ramo d’ulivo rinunciando alle tariffe di importazione per alcune spedizioni di soia e maiale dagli Stati Uniti.

Il maggiore consigliere economico della Casa Bianca Larry Kudlow ha dichiarato venerdì che è ancora in vigore una scadenza del 15 dicembre per imporre un nuovo round di tariffe statunitensi su circa 156 miliardi di dollari delle restanti esportazioni della Cina verso gli Stati Uniti, ma al presidente piace dove i colloqui commerciali con la Cina sono andando, ha aggiunto.

La Cina, tuttavia, ha contrastato con una minaccia propria, con un funzionario cinese che ha detto a Reuters che la Cina implementerà le proprie tariffe come contromisura se le tariffe del 15 dicembre entrassero in vigore, il che potrebbe precipitare ogni possibilità di un accordo commerciale a breve termine.

Previsioni settimanali

Questa settimana, la Fed si riunisce di nuovo per annunciare la sua politica dei tassi dopo aver tagliato i tassi dei fondi federali tre volte nel 2019 tra l’1,50 e l’1,75%. Cerca che la Fed mantenga i tassi stabili.

I commercianti di oro avranno l’opportunità di reagire ai dati statunitensi sull’inflazione dei consumatori e sulle vendite al dettaglio, tuttavia, è probabile che questi rapporti non cambino il punto di vista della Fed sull’economia.

Gli operatori cercheranno indizi su ciò che i politici devono vedere prima di tagliare o aumentare i tassi nel 2020.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio