FXEMPIRE
Tutti
Ad
Pubblicita'
Pubblicita'
Alberto Ferrante
Aggiungi ai segnalibri
prezzo oro

Il prezzo dell’oro ha toccato i minimi relativi  dal 22 Agosto 2021, sotto i 1800 dollari l’oncia, dopo il rialzo del dollaro  statunitense  che si sta riflettendo anche sul cambio EUR/USD, tra le altre cose.

Le possibilità di ripresa sono tutt’altro che remote, ma il metallo prezioso dovrà evitare di infrangere i successivi livelli di supporto tecnico. In caso  contrario, un calo verso i 1750 dollari sarebbe difficilmente evitabile.

Pubblicita'
Sai Dove Oro è diretto? Approfittane 

Your Capital is at Risk

Stamattina, alle ore 8:30, il prezzo dell’oro si trova esattamente a 1792 dollari l’oncia.

Previsioni settimanali sul prezzo dell’oro

Come già accennato, per prima cosa occorre evidenziare che il prezzo dell’oro potrebbe continuare a scendere lentamente fino al successivo supporto che si trova attualmente a 1780 dollari l’oncia.

Dall’eventuale superamento di questo valore dipenderà il movimento dell’oro nella giornata di oggi e probabilmente anche per il resto della settimana.

Infatti, la rottura di questo supporto aprirebbe la strada a un gap tecnico che potrebbe rapidamente portare il prezzo dell’oro verso i 1750 dollari l’oncia.

In questo scenario ribassista, l’oro potrebbe poi avviare un consolidamento tra i 1750 e i 1800 dollari oppure, nella peggiore delle ipotesi per i traders bullish, portarsi ancora in calo verso il target di 1700 dollari.

Se invece il prezzo dell’oro dovesse riuscire a evitare il supporto di 1780 dollari oramai imminente, allora il ritorno al livello di 1800 dollari potrebbe risultare alquanto agevole. Ulteriori tentativi rialzisti dovranno fare i conti con la tendenza dell’oro di consolidarsi tra i 1800 e i 1850 dollari in queste ultime settimane, in assenza di market movers di rilievo.

Pubblicita'

Il calendario economico della settimana

Oggi attenzione ai dati sull’occupazione nel Regno Unito, a cui farà seguito nel pomeriggio italiano l’aggiornamento sul tasso d’inflazione negli Stati Uniti.

Domani si conoscerà invece il tasso di disoccupazione in Cina, oltre alle vendite al dettaglio annuali e alla produzione industriale, mentre dal Regno Unito giungerà il tasso d’inflazione aggiornato.

Dall’Europa, oltre all’inflazione in Italia e Francia, si conocerà la produzione industriale a livello dell’Eurozona. Lo stesso aggiornamento giungerà anche dagli Stati Uniti, insieme alle scorte di petrolio greggio secondo l’EIA statunitense.

Giovedì è il turno della bilancia commerciale giapponeseitaliana e a livello dell’Eurozona e dei sussidi di disoccupazione negli USA.

Dagli USA giungeranno anche i dati sulle vendite al dettaglio.

Infine, venerdì la settimana volge al termine con le vendite al dettaglio nel Regno Unito e il tasso d’inflazione nell’Eurozona.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

DISCLAIMER IMPORTANTE
Il contenuto fornito su questo sito web include notizie generiche e pubblicazioni, le nostre analisi, opinioni personali e contenuti forniti da terze parti, che sono intesi solo per scopi di istruzione e ricerca. Non costituisce e non dovrebbe essere letto come raccomandazione o consiglio a intraprendere qualsiasi azione, inclusi investimenti o acquisti di qualsiasi prodotto. Prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria, dovresti effettuare le tue proprie valutazioni, applicare la tua discrezione e consultare solo i soggetti competenti di tua fiducia. Il contenuto del sito web non risulta diretto personalmente a te e noi non possiamo tenere in considerazione la tua situazione finanziaria e i tuoi bisogni. Le informazioni contenute in questo sito non sono necessariamente fornite in tempo reale né risultano necessariamente accurate. I prezzi qui riportati potrebbero essere forniti da market makers e non dalle borse. Qualsiasi operazione di trading o altra decisione finanziaria che farai ricadrà sotto la tua piena responsabilità e non dovresti affidarti completamente a nessuna informazione fornita in tutto il sito. FX Empire non offre nessuna garanzia riguardante le informazioni contenute nel sito e non si può assumere alcuna responsabilità per qualsiasi perdita finanziaria di trading che puoi patire per esserti affidato a qualsiasi informazione contenuta in questo sito. Il sito web può includere pubblicità e altri contenuti promozionali e FX Empire può ricevere un compenso da terze parti in relazione al contenuto. FX Empire nono appoggia le terze parti, non raccomanda l'utilizzo di alcun servizio e non si assume la responsabilità per qualsiasi utilizzo di servizi o siti web forniti da terze parti. FX Empire e i suoi dipendenti, agenti, filiali e associati non sono responsabili e non dovrebbero essere ritenuti tali per alcuna perdita o danno risultante dal tuo utilizzo del sito o dal tuo affidamento sulle informazioni fornite su questo sito.
DISCLAIMERS DI RISCHIO
Questo sito include informazioni sulle criptovalute, contratti differenziali (CFDs) e altri strumenti finanziari, e sui brokers, le borse e altre entità che effettuano trading in questi strumenti. Sia le criptovalute che i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere il proprio capitale. Dovresti considerare attentamente se comprendi il funzionamento di questi strumenti e se puoi permetterti di sostenere il rischio elevato di perdere il tuo denaro. FX Empire ti incoraggia a effettuare le tue ricerche personali prima di effettuare qualsiasi decisione d'investimento, e di evitare di investire in qualsiasi strumento finanziario di cui tu non abbia una comprensione completa sul funzionamento e sui suoi rischi.