Previsioni giornaliere fondamentali sul prezzo del petrolio – Supportate dalle preoccupazioni sulla capacità di riserva globale

Prima che il mercato possa davvero diventare stabile, le riserve saudite dovranno tornare ai livelli pre-attacco, le strutture danneggiate dovranno essere riparate e funzionare a pieno regime e dovranno essere evitate ulteriori minacce.
James Hyerczyk
barrels

I futures sul petrolio greggio intermedio di U.S. West Texas e internazionale di riferimento del Brent stanno negoziando in rialzo giovedì, dopo aver affrontato due giorni di pressioni alla vendita. Le condizioni si sono notevolmente calmate dall’apertura del gap di domenica, tuttavia, esiste ancora un premio per il rischio sul mercato a causa delle maggiori tensioni tra gli Stati Uniti e l’Iran e la persistente incertezza sul fatto che l’Arabia Saudita sarà in grado di riparare la sua produzione di petrolio danneggiata strutture in modo tempestivo.

Alle 11:03 GMT, il greggio WTI di Novembre negozia $ 59,03, in rialzo di $ 0,99 o +1,71% e il greggio di Dicembre Brent è a $ 63,76, in rialzo di $ 1,10 o +1,76%.

Preoccupazioni globali sulla capacità di riserva

Oggi è alla base del mercato le preoccupazioni che gli attacchi all’Arabia Saudita abbiano limitato la capacità di riserva del Paese. Questo è spesso indicato come “assicurazione” contro qualsiasi interruzione non pianificata.

“La capacità di riserva disponibile globale è estremamente bassa al momento dopo gli attacchi del fine settimana, lasciando poco spazio ad ulteriori interruzioni, che tende a sostenere i prezzi”, ha detto l’analista di petrolio UBS Giovanni Staunovo.

All’inizio della settimana, i Sauditi hanno affermato di poter ripristinare la produzione perduta entro la fine di questo mese e riportare la sua capacità produttiva a 12 milioni di barili al giorno entro la fine di Novembre. Nel frattempo, ha affermato di aver ripristinato le forniture ai clienti a livelli precedenti agli attacchi attingendo ai suoi inventari petroliferi.

“Questi piani suggeriscono che l’Arabia Saudita non avrà capacità inutilizzata per almeno i prossimi due mesi e mezzo e quindi non c’è modo di assorbire ulteriori shock”, ha affermato la società di consulenza Energy Aspects.

Altre Notizie

Mercoledì dopo il presidente Trump ha ordinato al Dipartimento del Tesoro di “aumentare sostanzialmente” le sanzioni contro l’Iran.

Gli inventari statunitensi di petrolio greggio sono aumentati di 1,1 milioni di barili rispetto alla settimana precedente, secondo l’Energy Information Administration (EIA). I commercianti stavano cercando una diminuzione di 2,1 milioni di barili.

Previsioni giornaliere

L’azione precoce dei prezzi suggerisce che i trader hanno iniziato a costruire un premio per il rischio. Questo perché i Sauditi stanno attingendo all’inventario, le riparazioni sono ancora in corso e la minaccia di ulteriori attacchi ai loro impianti di produzione di petrolio non è stata contenuta o eliminata.

Prima che il mercato possa davvero diventare stabile, le riserve saudite dovranno tornare ai livelli pre-attacco, le strutture danneggiate dovranno essere riparate e funzionare a pieno regime e dovranno essere evitate ulteriori minacce.

È molto da chiedere, quindi gli operatori devono proteggersi dagli scenari peggiori. A mio avviso, ciò probabilmente supporterà i prezzi.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto
IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI