FXEMPIRE
Tutti
Ad
coronavirus
Stai al Sicuro, SeguiGuida
Mondo
18,920,452Confermati
709,260morti
12,076,833Guariti
Recupero delle informazioni sulle posizione
Pubblicita'
Pubblicita'
James Hyerczyk

Giovedì, poco prima dell’apertura della sessione regolare a New York, un aumento dei rendimenti obbligazionari a livello globale guidato dai Treasury americani e una maggiore domanda di asset rischiosi stanno contribuendo a incoraggiare delle prese di profitto in oro. Anche dei fattori tecnici possono contribuire alla debolezza iniziale: la maggior parte degli indicatori suggeriscono condizioni di ipercomprato a seguito del guadagno di oltre $ 80 di questo mese. Inoltre, la mancata estensione al rialzo a seguito della forte ondata di ieri suggerisce che gli acquirenti potrebbero rispettare il massimo del 14 marzo 2014 a $ 1532,40.

Alle ore 10:28 GMT, su Comex, i future sull’oro con scadenza a dicembre si attestano a 1508,10 $, in calo di 11,50 $ (-0,76%).

I rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti si sono mossi in netto rialzo all’inizio di giovedì dopo essere precipitati nella sessione precedente, a seguito di una serie di tagli ai tassi della banca centrale, guidati dalla Reserve Bank della Nuova Zelanda, che ha ridotto il suo tasso di ufficiale di ben 50 punti base.

Poco prima dell’apertura delle borse USA, il rendimento del titolo del Tesoro a 10 anni è salito a circa il 1,729 percento, in rialzo dello 0,038%, mentre il rendimento del titolo del Tesoro a 30 anni è salito dello 0,05 percento, attorno a quota 2,245%.

La propensione al rischio è in aumento all’inizio di giovedì, con i futures su indici azionari statunitensi che puntano verso un’apertura positiva, aiutati dall’aumento dei rendimenti e dai dati commerciali cinesi migliori del previsto, che sembravano offrire agli investitori una qualche tregua dalle preoccupazioni per la guerra commerciale globale. Fra le altre notizie di mercoledì, il presidente della Federal Reserve Charles Evans di Chicago si è detto aperto alla riduzione dei tassi di interesse al fine di sostenere l’inflazione e contrastare i rischi per la crescita economica.

Questo accade all’indomani delle dichiarazioni del presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard, stando alle quali la Fed dovrebbe attendere prima di tagliare nuovamente i tassi per avere la conferma del fatto che l’ultimo taglio dei tassi abbia avuto un impatto sui dati economici. Secondo lo strumento FedEatch di CME, la banca centrale USA taglierà i tassi altre tre volte entro la fine dell’anno.

Previsione giornaliera

L’oro dovrebbe rimanere sotto pressione finché i rendimenti del Tesoro continuano a salire. In assenza di importanti rapporti economici, oggi il principale motore dei rendimenti dovrebbe essere la performance dei mercati azionari statunitensi. Se le azioni continuano a spingere verso l’alto, dovrebbero sostenere i tassi e esercitare pressione sull’oro. Se le azioni dovessero effettuare un’altra brusca caduta, gli acquisti degli investitori fuga verso la sicurezza porteranno a un calo dei rendimenti, aumentando la domanda di oro. Dal punto di vista dei dati, gli operatori avranno l’opportunità di reagire alle richieste settimanali di occupazione degli Stati Uniti e agli inventari all’ingrosso finali. Si prevede che le richieste settimanali siano rimasti stabili a 215.000.

Pubblicita'
Non farti sfuggire nulla!
Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Fai Trading Con Un Broker Regolamentato

  • Il tuo capitale è esposto a rischio