Petrolio: analisi fondamentale giornaliera, previsioni – La riduzione delle scorte globali sostiene i prezzi

Con il WTI e il petrolio greggio del Brent che si aggira vicino ai massimi per l’anno, il momentum creato dal rapporto rialzista di EIA di ieri dovrebbe continuare. Tuttavia, i guadagni possono essere limitati dalle preoccupazioni sull’indebolimento della domanda globale.
James Hyerczyk

Giovedì i future sul petrolio greggio statunitense West Texas Intermediate e quelli sullo standard internazionale, il Brent, si muovono in rialzo, pronti a insidiare gli obiettivi tecnici che potrebbero determinare il prossimo movimento importante nei mercati. Non ci sono stati sviluppi fondamentali in nottata, ma gli acquirenti stanno ancora rispondendo al rapporto rialzista di ieri della Energy Information Administration (EIA).

Alle 08:03 GMT, i future sul greggio WTI con scadenza a maggio si attestano a $ 58,92, in rialzo di $ 0,33 (+0,58%), mentre i future sul greggio Brent con scadenza a maggio si attestano a $ 68,02, in rialzo di $ 0,47 (+0,46%).

I tagli alla produzione promossi dall’OPEC che hanno avuto inizio il 1° gennaio e le sanzioni statunitensi contro Iran e Venezuela hanno spinto i prezzi del petrolio al rialzo per mesi, ma i guadagni sono stati limitati dalle preoccupazioni per la crescita delle riserve e della produzione negli Stati Uniti. Tuttavia, mercoledì queste preoccupazioni sono state alleviate, almeno temporaneamente, con il rilascio di un rapporto sulle scorte dell’EIA rialzista. Il report settimanale di EIA dei sette giorni fino all’8 marzo ha mostrato che le scorte commerciali di petrolio greggio negli Stati Uniti sono diminuite in corrispondenza di una aumento di produzione da parte delle raffinerie.

La scorsa settimana le scorte di greggio sono scese di 3,9 milioni di barili scendendo a 449,07 milioni di barili (contro i 2,7 previsti dagli analisti). Anche la produzione di petrolio greggio negli Stati Uniti è diminuita, scendendo di 100.000 barili al giorno (bpd) per attestarsi a 12 milioni di barili. Inoltre, in Venezuela, la produzione e le esportazioni di petrolio continuano a essere sconvolte da una crisi politica ed economica che ha causato ingenti blackout e interruzione alle forniture. Secondo gli organi di stampa, due serbatoi di stoccaggio sono esplosi oggi nell’est del Venezuela.

Previsione giornaliera

Con il WTI e il petrolio greggio del Brent che si aggira vicino ai massimi per l’anno, il momentum creato dal rapporto rialzista di EIA di ieri dovrebbe continuare. Tuttavia, i guadagni possono essere limitati dalle preoccupazioni sull’indebolimento della domanda globale. Le prese di beneficio potrebbero arrestare il rally, ma gli investitori long dovranno trovare una buona ragione per uscire dai trade che hanno un ulteriore potenziale al rialzo. Il calo delle riserve globali favorito dai tagli alla produzione guidati dall’OPEC e dalla situazione in Venezuela stanno attualmente sostenendo i prezzi e poiché i catalizzatori che guidano questi fattori non sono suscettibili di cambiamenti nel breve termine, ci si aspetta che i mercati siano ampiamente supportati sui cali di prezzo.

Obiettivo rialzista principale per WTI di maggio è la zona $59,63 – $63,45. Obiettivo rialzista principale per Brent di maggio è la zona $67,74 – $71,69. Un primo test di queste zone potrebbe favorire qualche vendita.

 

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker