Oro: analisi fondamentale giornaliera, previsioni – Ricoperture degli scoperti aggressive dopo il test riuscito dell’intervallo $ 1.272,70 – $ 1.267,30

I mercati dei rendimenti dei titoli indicano che la Fed taglierà i tassi; le azioni si indeboliscono mentre gli investitori valutano una disputa commerciale prolungata senza fine in vista. Entrambi i fattori potrebbero essere di supporto per l’oro. Tuttavia, i guadagni saranno probabilmente bassi se il dollaro continua a salire.
James Hyerczyk
Gold-Bars-3

Giovedì il prezzo dell’oro è in aumento, dopo aver testato con successo la zona chiave di ritracciamento compresa tra $ 1.272,70 e $ 1.253,00 e aver difeso il minimo annuale a $ 1.267,30. Il rialzo è stato aiutato dal calo dei rendimenti del tesoro USA e da una propensione al rischio, come risposta alle crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina. L’indice del dollaro statunitense sta fornendo supporto, avendo fatto marcia indietro rispetto al suo massimo precedente.

Alle 12.38 GMT, i future Comex in scadenza a giugno si attestano a $ 1.282,00, in rialzo di $ 7,80 (+0,63%).

Nel tardo mercoledì le delibere della Fed non hanno preso di sorpresa i trader, pertanto non c’è stata una vera e propria reazione; i verbali sono risultati accomodanti, nel ribadire che gli investitori dovrebbero rimanere “pazienti” e che i tassi rimarranno ai livelli attuali per lungo tempo. Il dollaro USA è aumentato in seguito all’uscita dei verbali, frenando l’oro.

C’è ancora un’incognita; la Fed non pensa a un taglio dei tassi nel prossimo futuro, ma i trader stanno valutando nel prezzo almeno un taglio dei tassi per la fine dell’anno. Nel breve termine il metallo prezioso potrebbe risollevarsi se i compratori speculativi iniziassero a prezzare un taglio dei tassi. L’oro potrebbe sviluppare un forte trend rialzista in caso di effettiva riduzione dei tassi da parte della Fed.

Ancora una volta, i politici della Fed sembrano arrivati alla festa troppo tardi: l’ultima riunione della politica monetaria della Fed ha avuto luogo l’1-2 maggio, quando tutti credevano ancora che Stati Uniti e Cina fossero vicini a un accordo commerciale. Da allora le tensioni commerciali tra le due potenze economiche sono aumentate, creando lo spauracchio di un rallentamento economico nelle economie globali e nazionali.

Questa settimana i funzionari della Fed hanno detto di essere a proprio agio con i tassi di interesse attuali; questa valutazione potrebbe però basarsi su dati accumulati prima dell’escalation delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti. I mercati dei rendimenti dei titoli indicano che la Fed taglierà i tassi; le azioni si indeboliscono mentre gli investitori valutano una disputa commerciale prolungata senza fine in vista. Entrambi i fattori potrebbero essere di supporto per l’oro. Tuttavia, i guadagni saranno probabilmente bassi se il dollaro continua a salire. Potremmo vedere picchi temporanei innescati dalle ricoperture degli scoperti, ma non è probabile che assisteremo a un rialzo prolungato a meno che l’economia degli Stati Uniti non inizi a indebolirsi e la Fed inizi a prevedere  un taglio dei tassi più avanti nell’anno.

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker

IMPORTANT DISCLAIMERS
The content provided on the website includes general news and publications, our personal analysis and opinions, and contents provided by third parties, which are intended for educational and research purposes only. It does not constitute, and should not be read as, any recommendation or advice to take any action whatsoever, including to make any investment or buy any product. When making any financial decision, you should perform your own due diligence checks, apply your own discretion and consult your competent advisors. The content of the website is not personally directed to you, and we does not take into account your financial situation or needs.The information contained in this website is not necessarily provided in real-time nor is it necessarily accurate. Prices provided herein may be provided by market makers and not by exchanges.Any trading or other financial decision you make shall be at your full responsibility, and you must not rely on any information provided through the website. FX Empire does not provide any warranty regarding any of the information contained in the website, and shall bear no responsibility for any trading losses you might incur as a result of using any information contained in the website.The website may include advertisements and other promotional contents, and FX Empire may receive compensation from third parties in connection with the content. FX Empire does not endorse any third party or recommends using any third party's services, and does not assume responsibility for your use of any such third party's website or services.FX Empire and its employees, officers, subsidiaries and associates, are not liable nor shall they be held liable for any loss or damage resulting from your use of the website or reliance on the information provided on this website.
RISK DISCLAIMER
This website includes information about cryptocurrencies, contracts for difference (CFDs) and other financial instruments, and about brokers, exchanges and other entities trading in such instruments. Both cryptocurrencies and CFDs are complex instruments and come with a high risk of losing money. You should carefully consider whether you understand how these instruments work and whether you can afford to take the high risk of losing your money.FX Empire encourages you to perform your own research before making any investment decision, and to avoid investing in any financial instrument which you do not fully understand how it works and what are the risks involved.
SEGUICI