Gas Naturale Analisi Fondamentale per il 10 Gennaio 2017 Previsioni

8 mesi faDaJames Hyerczyk

Nella giornata di lunedì i future sul gas naturale si sono mossi in netto ribasso; le previsioni meteo per le prossime due settimane indicano infatti un aumento delle temperature e una domanda di riscaldamento moderata. È già la seconda volta che, da inizio anno, il mercato subisce una batosta nella giornata di lunedì.

I future sul gas naturale con scadenza a marzo hanno chiuso a 3,113 $, in ribasso di 0,175 $ (-5,32%). Il mercato in giornata è sceso a 3,110 $, ai minimi dal 23 novembre.

Secondo gli aggiornamenti meteo di lunedì, probabilmente larghe porzioni degli Stati Uniti meridionali e orientali saranno interessate da temperature nella media stagionale fino al 23 gennaio. Alla notizia i trader hanno iniziato a vendere in vista di un calo della domanda di riscaldamento.

Abbiamo anche le previsioni per il rapporto settimanale sulle scorte della agenzia di informazione sull’energia in riferimento alla settimana conclusasi il 6 gennaio; i trader anticipano un prelievo compreso fra i 130 e i 150 miliardi di piedi cubi.

Si prevede quindi un prelievo superiore ai 49 miliardi di piedi cubi della settimana conclusasi il 30 dicembre, ma inferiore ai 168 miliardi dello scorso anno e ai 167 miliardi che rappresentano il prelievo medio degli ultimi cinque anni.

In data 30 dicembre le riserve di gas ammontavano a 3311 miliardi di piedi cubi, il 10% al di sotto di un anno fa e meno dell’1% al di sotto della media degli ultimi cinque anni in questo stesso periodo dell’anno.

Previsioni

Il mercato è stato ancora una volta vittima di un cambiamento delle condizioni meteorologiche. Se guardiamo strettamente i fondamentali in termini di domanda e offerta, il prezzo dovrebbe muoversi in direzione laterale o tendente al ribasso. Non credo che il mercato si muoverà in netto ribasso perché siamo sotto la media degli ultimi cinque anni e perché questa settimana si registrerà un ulteriore prelievo. Se quindi il mercato subirà un’ulteriore azione ribassista, sarà probabilmente un avanzamento lento. Se però le previsioni dovessero indicare temperature sopra la media fino alla fine del mese, il passo potrebbe subire un’accelerazione in ribasso.

Secondo gli esperti di natgasweather.com, “nel corso della settimana negli Stati Uniti meridionali e orientali si farà strada un sistema di alta pressione con temperature sopra la media stagionale e un conseguente calo della domanda di gas, che nel complesso scenderà a moderata e, successivamente, a bassa”.

La chiusura di lunedì, inoltre, è al di sotto della zona di tracciamento 3,296-3,170. Fintanto che il mercato rimarrà sotto questa zona dovrebbe prevalere un tono ribassista. Probabilmente il gas consoliderà se salirà sopra quota 3,170 $, per tentare un rally oltre 3,296 $ – eventualità improbabile se non nel caso in cui il freddo torni a farsi sentire.

l’attuale momentum ribassista suggerisce che i venditori potrebbero riempire il gap sul grafico giornaliero fra 3,106 $ e 3,024 $.

Favorites

SimboloUltimo prezzoVariazioneGrafico
EURUSDEUR/USD
1.1953
+0.0016+0.13%
GBPUSDGBP/USD
1.3494
-0.0081-0.6%
XAUUSDOro
1307.4
-8.3700-0.64%
CLPetrolio Greggio
50.355
+0.0450+0.09%
UKXE-Mini FTSE 100
7217.0
+46.500+0.65%
DAXDAX 30
12550.7
-15.250-0.12%

Quotazioni Live

Top Promotions
Top Brokers

FX Empire - la società, i dipendenti, le società sussidiarie e i soci non sono da ritenersi responsabili né individualmente né congiuntamente rispetto a ogni eventuale perdita o danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite da questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale né sono necessariamente corretti.
FX Empire potrebbe ricevere un compenso da parte delle società presentate sul network.

Tutti i prezzi qui presenti sono forniti da intermediari finanziari (market maker) e non fanno direttamente riferimento alle borse. Per questo motivo le quotazioni potrebbero non essere accurate e potrebbero discostarsi dal prezzo di mercato effettivo. FX Empire non assume su di sé responsabilità alcuna rispetto a eventuali perdite derivanti dall'utilizzo dei dati forniti.