Gas naturale, analisi fondamentale giornaliera, previsioni – Rapporto sulle scorte della EIA fra 89 e 105 mpc

Oggi potremmo continuare a vedere il trading bilaterale mentre i trader risolvono i fondamentali.
James Hyerczyk

Martedì a inizio giornata i future sul gas naturale hanno tentato un rally per poi cedere il passo ai venditori su un vecchio massimo, i quali hanno spinto il mercato su terreno negativo. Il mercato ha toccato quota 2,878$, che coincide perfettamente con il massimo principale del 26 aprile. Almeno ora sappiamo dove sono i venditori.

Mercoledì a inizio giornata, stiamo assistendo a un’estensione delle vendite che potrebbero essere correlate alla quadratura delle posizioni in vista del rapporto settimanale sulle scorte di giovedì della Energy Information Administration (EIA).

Alle 8:56 GMT, i future sul gas naturale con scadenza a luglio si attestano a 2,836 $, in calo di 0,018 $ (-0,63%).

{alt}
Gas naturale luglio, grafico giornaliero

Previsioni

Oggi potremmo continuare a vedere il trading bilaterale mentre i trader risolvono i fondamentali. I deficit di scorte persistenti sono alla base del mercato, ma un conteggio degli impianti in costante aumento implica una crescita della produzione che potrebbe limitare i guadagni e creare rischi al ribasso.

Il rapporto sulle scorte della EIA di questa settimana dovrebbe mostrare un incremento compreso tra 89 e 105 miliardi di piedi cubi. Sono certo che la forbice si restringerà prima del rapporto di giovedì. L’ultima settimana, le riserve di gas naturale hanno continuato a salire. Il rapporto EIA per la settimana conclusasi il 4 maggio ha mostrato una robusta iniezione da 89 mpc,  un valore superiore alla media di cinque anni pari a 75 e al precedente incremento di 49.

Le riserve complessive di gas operativo si attestano attualmente a 1432 miliardi di piedi cubi, ancora 863 miliardi di piedi cubi sotto il livello dell’anno scorso e 520 miliardi di piedi cubi al di sotto della media quinquennale di 1952 mpc. Continuiamo a prevedere un trading bilaterale perché il clima caldo previsto suggerisce una bassa domanda di riscaldamento, ma l’aumento della domanda di raffreddamento potrebbe avere un impatto misto sul passo delle successive iniezioni di stoccaggio. A proposito del tempo, le temperature più calde durante la settimana conclusasi il 9 maggio hanno fatto aumentare del 14% il consumo di energia settimana settimana, ma hanno anche portato a un calo del 37% nella domanda del settore residenziale e commerciale, secondo l’ultimo aggiornamento settimanale del gas naturale della EIA.

Inoltre, il rapporto mostra che il consumo totale di gas negli Stati Uniti è calato del 4% durante la settimana. Infine, sta arrivando un clima più caldo. Secondo le previsioni del National Weather, i trader dovrebbero aspettarsi di vedere temperature superiori alla media su quasi tutto il paese sia nei prossimi 6 a 10 giorni che nei periodi da 8 a 14 giorni, mentre la proiezione a più lungo raggio da AccuWeather annuncia un clima più caldo del normale su gran parte degli Stati Uniti da aprile a giugno. I grafici indicano un andamento laterale tendente al ribasso ma instabile a meno che non si osservi un movimento sostenuto sopra a $ 2,878.

 

Non farti sfuggire nulla!

Scopri cosa sta muovendo i mercati. Iscriviti per un aggiornamento giornaliero consegnato alla tua email.

Ultimi Articoli

Vedi tutto

Espandi Le Tue Conoscenze

Vedi tutto

Migliori Promozioni

Migliori Broker